START UP TRENTINO: INDAGINE CONTRIBUTI COMUNITARI PAT

Intervista Procuratore regionale Corte Conti dottor Marcovalerio Pozzato

I disegni della sopravvissuta all’olocausto Helga Weissovà, il film “La città che Hitler regalò agli Ebrei” e laboratori sulla Shoah. Fondazione Caritro e Fondazione Museo storico unite per la memoria.

La Fondazione Caritro e la Fondazione Museo storico del Trentino rinnovano anche per il 2020 l’appuntamento per commemorare le vittime dell’Olocausto. Da lunedì 20 a venerdì 31 gennaio in agenda una serie di iniziative e manifestazioni in occasione della Giornata della Memoria (27 gennaio) per approfondire le vicende legate all’Olocausto e sensibilizzare la popolazione sulle conseguenze della Shoah.

Un cartellone particolarmente ricco di eventi tra mostre e visite guidate, laboratori e la proiezione del film “La città che Hitler regalò agli ebrei” del regista Jan Ronca con la consulenza storica di Marcello Pezzetti.

“Queste iniziative – commenta Mauro Bondi, Presidente della Fondazione Caritro – sono un modo per trasmettere la Memoria alle nuove generazioni, ma anche per interrogarsi sulle vicende che hanno portato a queste tragedie che hanno segnato la storia”.

Fondazione Caritro e Fondazione Museo storico del Trentino propongono in via Calepina 1 a Trento la mostra “Disegna ciò che vedi. Helga Weissovà: da Terezìn i disegni di una bambina”. Un percorso espositivo a ingresso libero che da lunedì a venerdì, orario 9:00 – 13:00 e 14:00 – 16.30, propone anche visite guidate per gruppi su prenotazione, mentre sabato e domenica le porte sono aperte dalle 10:00 alle 19:00 (non è possibile organizzare visite guidate).

Una mostra che viene replicata alla sede di Caritro in piazza Rosmini 5 a Rovereto con le stesse modalità, ma in orari diversi: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00, mentre sabato e domenica dalle 10:00 alle 19:00.

“È un lavoro e un impegno di lungo periodo – dice Giuseppe Ferrandi, direttore della Fondazione Museo storico del Trentino – con la scomparsa dei testimoni diretti è necessario attivare percorsi culturali ed educativi in grado di fare i conti con la storia e la memoria”.

Il film “La città che Hitler regalò agli ebrei” viene proiettato a ciclo continuo nel week end. La pellicola rappresenta un’introduzione sulla funzione del ghetto di Terezìn nel sistema concentrazionario nazista, arricchito da efficaci e toccanti interviste a sopravvissuti, compresa quella a Helga Weissovà stessa.
Un altro obiettivo della collaborazione tra Fondazione Cartiro e Fondazione Museo storico del Trentino è quello di sensibilizzare le nuove generazioni.

Le due Fondazioni organizzano percorsi educativi e informativi per i ragazzi degli istituti secondari secondo grado. Un modo per approfondire la storia e per offrire stimoli di riflessione sul significato di tolleranza, rispetto reciproco e democrazia, valori fondamentali per il mantenimento di una società democratica e pluralista.
Gli incontri “Le origini della Shoah” sono previsti nelle sedi della Fondazione di Trento e di Rovereto. I giovani si confrontano con la lettura e l’analisi di diversi documenti per ricostruire le principali tappe della politica razzista del fascismo, l’origine e l’ideologia nazista nella storia europea tra XIX e XX secolo, i provvedimenti discriminatori contro gli Ebrei, l’apertura dei campi di concentramento e la deportazione nei campi di sterminio, così come la II Guerra Mondiale.

 

*

PROGRAMMA

1) Mostra: Disegna ciò che vedi. Helga Weissovà: da Terezìn i disegni di una bambina
Luogo: Fondazione Caritro, Via Calepina 1, Trento – sala conferenze
Orari: lun – ven: 9.00-13.00 e 14.00-16.30 visite guidate per gruppi su prenotazione info@fondazionecaritro.it
sab- dom 10.00-19.00 non previste visite guidate
Ingresso libero, ingresso disabili

2) Mostra: Disegna ciò che vedi. Helga Weissovà: da Terezìn i disegni di una bambina
Fondazione Caritro, Piazza Rosmini 5, Rovereto – sala conferenze (1° piano)
Orari: lun – ven: 9.00-13.00 visite guidate per gruppi su prenotazione info@fondazionecaritro.it
sab- dom 10.00-19.00 non previste visite guidate
Ingresso libero, ingresso disabili

3) Proiezione del film: “La città che Hitler regalò agli ebrei” di Jan Ronca, consulenza storica di Marcello Pezzetti. Il film verrà proiettato in loop durante gli orari della mostra, esclusivamente nei giorni di sabato e domenica.
Il filmato rappresenta un’ottima introduzione sulla funzione del ghetto di Terezin nel sistema concentrazionario nazista, arricchito da efficaci e toccanti interviste a sopravvissuti tra cui quella a Helga stessa.

4) Percorsi per le scuole “le origini della shoah”
per le scuole superiori su prenotazione info@fondazionecaritro.it
A Trento, Via Calepina, 1 – 24 e 27 gennaio 2020 dalle ore 10.00 alle ore 12.00
A Rovereto, Piazza Rosmini, 5 – 22 e 23 gennaio dalle ore 10.00 alle ore 12.00

 

 

locandina_trento