VIDEONEWS & sponsored

(in , )

FMI – FEDERAZIONE MOTOCICLISTICA ITALIANA * NOMINE COMITATO: « NICOLA VERSINI RICONFERMATO PRESIDENTE / NEL NUOVO DIRETTIVO FRANCO SIGHEL – STEFANO BONAFINI – DEBORAH ALBERTINI – LUCA BORZ »

Sport e mototurismo pronti alla ripartenza. La Federazione Motociclistica Italiana ha presentato il neo eletto Comitato di Trento e la nuova stagione sportiva e turistica.

Presenti all’incontro il riconfermato presidente Fmi Trento, Nicola Versini; l’assessore provinciale al Turismo e allo Sport, Roberto Failoni; la presidente Coni Trento, Paola Mora; il consigliere nazionale FMI, Francesco Mezzasalma.

Il presidente Nicola Versini ha promesso tante novità per questo nuovo mandato. “Abbiamo creato una squadra forte che conta su nomi di campioni importanti pronti a mettere esperienza e passione. In questi quattro anni, abbiamo avuto importanti riscontri per trial e motocross, i prossimi saranno dedicati alla valorizzazione di tutte le discipline dalla e-bike alla velocità passando per il mototurismo e le moto d’epoca. Come è capitato a tutti, l’ultimo anno il Covid ci ha penalizzato interrompendo gare e attività, ma ci ha permesso di elaborare e lavorare su nuovi fronti”.

In particolare, la Federazione punterà sul mototurismo con un progetto che andrà a coinvolgere i tesserati Fmi e che vedrà protagonista il turismo individuale con la moto. “Vogliamo ricreare quell’aggregazione dei motoraduni persa con il Covid – ha spiegato Versini – daremo delle mete da raggiungere e visitare, luoghi anche sconosciuti del Trentino, creando un sorta di campionato alla scoperta delle bellezze del territorio. A vincere sarà chi visiterà più luoghi”.

Di rilancio di moto, sport e turismo ha parlato anche Roberto Failoni. “C’è una ripartenza in sicurezza e la direzione presa dalla Fmi è quella giusta. State portando avanti, oltre alla passione sportiva delle moto, una volontà di far conoscere il nostro territorio. Entro la fine di quest’anno presenteremo una piattaforma digitale per la promozione turistica dove anche le moto avranno il loro spazio”.

A Paola Mora il compito di delineare i prossimi step del comparto sportivo. “Mi piace questo ripartenza in sicurezza della Fmi con nuovi progetti, regole e nuovi programmi. Lo sport sta ripartendo grazie alle Federazioni che non si sono mai fermate ma anzi hanno continuato a lavorare con dispendio di energie e risorse economiche per rimanere al passo anche con nuove regole e nuovi protocolli. Lo sport è anche turismo e lo sportivo ha voglia di scoprire i propri limiti e anche nuovi luoghi. Andiamo quindi a riappropriaci del nostro territorio e dei nostri luoghi”.

Lo sguardo nazionale lo ha lanciato Francesco Mezzasalma. “La Federazione in questi mesi non si è mai fermata e la bella sorpresa è che quest’anno abbiamo le licenze dei piloti incrementate del 50%. C’è voglia di uscire da casa, c’è voglia di incontrarsi sui campi di gara che, ricordo, sono sempre all’aperto e hanno grandi spazi. Nel rispetto della sicurezza, domenica scorsa, abbiamo dato il via alla stagione con una gara triveneto di trial. Sono convinto che il Trentino sarà un territorio protagonista e farà la sua parte”.

Presentato quindi il nuovo comitato FMI che guiderà i 27 Moto Club del Trentino (fra poco saranno 28) per i prossimi 4 anni. Il presidente Versini, rivolgendosi ai consiglieri, ha sottolineato: “Al nuovo Comitato garantirò ampia autonomia nei specifici settori di appartenenza, mentre io mi occuperò di Epoca e Turismo, due settori a me molto cari”.

Ed ecco chi sono i membri del nuovo Comitato FMI Trento.

Franco Sighel, vice presidente del Comitato Trentino, con la sua esperienza, garantirà preparazione e presenza costante nelle varie manifestazioni locali e trivenete, per tutte le discipline.

Stefano Bonafini, campione pluripremiato nel settore velocità, si occuperà di tutto ciò che riguarda velocità, mini-velocità e supermotard, soprattutto nel circuito karting di Ala. Cresciuto a pane a moto metterà la sua professionalità a disposizione dei più piccoli.

Al settore Trial Deborah Albertini. Motociclista da 40 anni, tecnico dal 2014 e attuale responsabile CSAS (Commissione Sviluppo Attività Sportiva), contribuirà a organizzare e promuovere le attività di avviamento a questo sport, formando le giovani promesse di un settore sempre verde che da quest’anno potrà contare anche sul trial elettrico.

E ancora Luca Borz, un’eccellenza e un campione. Pilota e team manager di motocross, da tre anni è anche tecnico istruttore, Borz ha vinto praticamente tutto e ora arricchirà il Comitato con la sua esperienza in pista, rinforzando la sinergia fra le varie società che compongono la Federazione.

Ultima, ma non ultima, Noemi Dallago, segretaria e volto rassicurante della Federazione, che come sempre si occuperà di tutta la parte amministrativa, guidando piloti e Moto Club nell’espletamento delle varie pratiche con la disponibilità e la gentilezza che l’ha sempre contraddistinta.