VIDEONEWS & sponsored

(in )

FESTA PATATA – LOMASO (TN): FEDERCOOP, DA VENERDÌ 27 OTTOBRE LA DECIMA EDIZIONE

(Fonte: Ufficio stampa Cooperazione trentina) – Festa della Patata del Lomaso: a fine ottobre la decima edizione. Da venerdì 27 a domenica 29 ottobre torna nel Lomaso la tre giorni della “Festa della patata”. Due le ambientazioni: i caratteristici Volti di Campo Lomaso e la sede di Copag, Consorzio Produttori Agricoli Giudicariesi.

Nel cuore della terra è stato coltivato e raccolto e, nel cuore d’autunno, il frutto della terra è pronto per essere messo in tavola.

Il frutto della terra è la patata, protagonista della tre giorni che, dal 27 al 29 ottobre a Campo Lomaso e a Dasindo, accoglierà ospiti di molti luoghi e di tutte le età.

Organizzazione della “Festa della patata” curata da “Stra…Volti – Proloco Piana del Lomaso” con il sostegno di altre realtà del territorio (Comune di Comano Terme, Azienda per il Turismo Comano-Valle Salus, Strada Vino e Sapori del Trentino, Copag – Consorzio Produttori Agricoli Giudicariesi, Cassa Rurale don Lorenzo Guetti) e delle aziende partner (Federazione Provinciale Allevatori, Famiglia Cooperativa Terme di Comano, Astro, La Trentina, Cantina Toblino, Agraria Riva, Agri 90 e Bontadi).

Evento dalla giovane storia (quest’anno festeggia il primo decennale) e caratterizzato da una proposta che, dall’edizione del debutto, ha avuto il suo piatto forte e il suo elemento distintivo nella patata, declinata dall’antipasto al dolce.

Il Lomaso, valle situata a una quarantina di chilometri da Trento, è territorio vocato alla coltivazione di questo tubero. “Complessivamente sono centotrenta gli ettari di terreno dedicati alla pataticoltura dai centodue agricoltori soci del nostro Consorzio – spiega Luca Armanini, direttore della Copag di Dasindo – La parte maggiore di questi centotrenta ettari, un centinaio per essere precisi, si trova nelle Giudicarie Esteriori.

Un’altra fetta considerevole, una trentina di ettari, appartiene alla zona di Storo.

Da una prima stima il raccolto di quest’anno supera i quarantamila quintali di patate. E’ in leggera flessione rispetto a un anno fa quando avevamo superato i 43 mila quintali.

Siamo però molto soddisfatti perché possiamo parlare di qualità eccezionale per le nostre Montagnine, il marchio delle nostre patate che hanno un mercato per lo più nell’Italia settentrionale”.

Tornando alla “Festa della patata”, evento tra i più partecipati dell’autunno trentino. Due saranno i teatri degli appuntamenti di un ricco calendario: i caratteristici Volti di Campo Lomaso e la sede della Copag, la Cooperativa Produttori Agricoli Giudicariesi.

Ricco il menù della decima edizione. Dall’antipasto di “colorate chicche di ricotta su petali di patate Le Montagnine e croccanti scorzette” al primo piatto con “Lasagnetta di pane carasau con patate Le Montagnine e zucchine”.

Dal secondo piatto con “Arrosto di vitellone trentino dalla ricetta della nonna e purè di patate le Montagnine” al dolce del decimo anniversario.

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa