VIDEONEWS & sponsored

(in )

FERRARI FINALI MONDIALI AT MUGELLO * THE FERRARI 488 GT3 EVO 2020: « THE CONTINUING EVOLUTION OF A LEGEND »

Ferrari 488 GT3 Evo 2020:
una leggenda in continua evoluzione

Nella cornice delle Finali Mondiali Ferrari in corso di svolgimento al Mugello sono stati tolti i veli alla nuova versione della 488 GT3 che affronterà i principali campionati GT nella stagione sportiva 2020. Il nuovo pacchetto evolutivo che questa versione introduce nasce dalla volontà di continuare a perfezionare alcuni aspetti di una vettura che è tra le più vincenti nella storia della Ferrari, applicando concetti innovativi derivati dall’esperienza maturata sui campi di gara e dalle richieste avanzate dai team che portano in pista la 488 GT3.

Nella realizzazione della versione Evo 2020 le principali aree di intervento hanno riguardato l’aerodinamica, la dinamica veicolo, l’ergonomia, la sicurezza e l’affidabilità pur rispettando i rigorosi limiti prestazionali imposti dal regolamento FIA in termini di potenza ed efficienza aerodinamica.

L’obiettivo degli ingegneri che si sono occupati dell’evoluzione aerodinamica della 488 GT3 Evo 2020 è stato quello di garantire alla vettura una maggiore stabilità tramite una riprogettazione del frontale. Le oltre 18.000 ore di calcolo per le simulazioni CFD e le sessioni in galleria del vento hanno portato alla realizzazione di un nuovo paraurti che ora presenta una sezione frontale ridotta nella zona al di sotto dei proiettori. Questo ha consentito di alloggiare all’interno dei nuovi volumi una coppia di flick che generano un carico verticale più efficace, svolgendo una fondamentale funzione di stabilizzazione della vettura senza peraltro modificarne l’equilibrio aerodinamico, anche grazie all’intervento sui deviatori di flusso dello splitter. La rivisitazione dell’aerodinamica ha riguardato anche altre parti del frontale della 488 GT3 come le feritoie sopra il passaruota, che risultano ampliate rispetto al modello attuale; quelle posizionate posteriormente sono state invece completamente riprogettate, congiuntamente alla parte anteriore della porta, ulteriormente rastremata per una migliore canalizzazione dei flussi sulla fiancata.

L’introduzione della 488 GT3 Evo 2020 ha permesso inoltre di ottimizzare la dinamica veicolo, una delle armi vincenti della 488 GT3. Le modifiche apportate riguardano l’aumento del passo, che ora è stato reso identico a quello della 488 GTE al fine di ottimizzare l’utilizzo degli pneumatici, ridurne il degrado e facilitare la conversione da GT3 a GTE. Il lavoro degli ingegneri si è poi concentrato sull’alleggerimento del veicolo che permette di utilizzare una quantità maggiore di zavorra per raggiungere il peso minimo imposto dal Balance of performance, abbassando pertanto il baricentro.

Il propulsore, V8 biturbo con angolo di 90 gradi tra le bancate, non è stato oggetto di sviluppo in termini prestazionali o modifiche legate alla componentistica, ma beneficia di un nuovo controllo che garantisce una maggiore affidabilità e un’erogazione più pulita e precisa della coppia; anche l’elettronica è stata migliorata e ottimizzata a livello di controlli veicolo (tra cui ABS e Traction Control).

L’evoluzione delle competizioni endurance, sempre più vicine a gare sprint di lunga durata, impongono un’attenzione maniacale a tutti gli aspetti, incluso l’abitacolo. Nella 488 GT3 Evo 2020 fa il suo debutto un sedile inedito, sviluppato congiuntamente con Sabelt per equipaggiare sia la GT3 sia la GTE, che risponde alle nuove normative di sicurezza FIA e garantisce non solo maggiore rigidezza e robustezza, ma anche un risparmio di peso nell’ordine dei 2,4 kg. Anche le cinture sono state modificate tramite l’introduzione di nuovi nastri e di una nuova fibbia.

Dedicato alle gare di durata, il pacchetto addizionale 24H/Endurance è stato specificamente progettato per i clienti che sono interessati a questo tipo di competizioni. La dotazione base comprende un paraurti anteriore dotato di fari supplementari, innesti per il rifornimento rapido dell’olio motore e del liquido di raffreddamento, frizione in carbonio, pinze freno mutuate dalla GTE e dadi delle ruote in acciaio. Tra le dotazioni disponibili su richiesta, sensori di livello del liquido di raffreddamento, di segnalazione del completamento rifornimento con luce di avvertimento e fari principali a LED da 4500 lumen per faro.

Le nuove componenti e le migliorie introdotte con la versione 2020 della 488 GT3 Evo sono disponibili anche come kit di aggiornamento per le vetture esistenti.

 

*

The Ferrari 488 GT3 Evo 2020:
the continuing evolution of a legend

The new version of the 488 GT3, which will compete in the main international GT championships in 2020, has just been unveiled at the Ferrari Finali Mondiali at Mugello. The new Evo package is the result of Ferrari’s desire to further refine certain aspects of one of the most successful cars in the marque’s history. This has been achieved using innovative concepts derived from its track experience and feedback from the teams competing with the 488 GT3.

Aerodynamics, vehicle dynamics, ergonomics, safety and reliability were the main focuses of development, all, of course, in compliance with the strict power and aerodynamic efficiency performance limits imposed by FIA regulations.

The engineers honed the 488 GT3 Evo 2020’s aerodynamics to boost the car’s stability with the new front-end design making a significant contribution. Over 18,000 hours of calculations and CFD simulations, followed by wind tunnel testing, went into the design of a new bumper with a smaller frontal section under the headlights. This has allowed the introduction of a pair of flicks to generate more downforce, making the car more stable without modifying the aero balance thanks in part to turning vanes inside the splitter. Aerodynamic development also extended to other areas of the front of the 488 GT3: the vents on top the wings are larger than the current model and the front section of the door is now more tapered to more efficiently channel lateral flows. The vents on the rear wing have also been completely redesigned.

The 488 GT3’s vehicle dynamics have been key in its success, and this area has been further improved in the new 488 GT3 Evo 2020. The wheelbase is longer, as in the 488 GTE, to optimise tyre use, reduce tyre wear and facilitate the conversion from GT3 to GTE. The engineers also focused on reducing the car’s weight with the result that more ballast can be used to attain the minimum weight imposed by the Balance of Performance, thus lowering the centre of gravity. In addition all the vehicle dynamic controls, including the traction control and ABS, have been optimised.

No performance upgrades have been made to the engine, a twin-turbo V8 with a 90-degree angle between the cylinder banks, nor have any components been modified. However, it does benefit from a new engine management system which improves reliability and guarantees smoother, more precise torque delivery.

Endurance racing has evolved to the extent that it is increasingly resembling extended sprint racing. This demands meticulous attention to detail, including in the cockpit. The 488 GT3 Evo 2020 debuts a new seat which meets the new FIA safety regulations. Developed jointly with Sabelt for both the GT3 and GTE, it is not only more rigid and robust but is also 2.4 kg lighter with new belts and a new buckle.

The additional 24H/Endurance package is specifically designed for clients interested in that particular type of racing. The basic equipment includes a front bumper with additional headlights, quick-fill couplings for engine oil and coolant, carbon-fibre clutch, brake callipers adopted from the GTE and steel wheel nuts. Optional features include sensors for the coolant level and refuelling completion with warning lights, and Le Mans-type, 4,500 lumen LED main headlights.

The new components and improvements introduced in the 2020 version of the 488 GT3 Evo are also available as upgrade kits for existing cars.