PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (undicesima puntata format Tv)

La Fenalt si riserva di sentire i lavoratori circa le proposte della Giunta provinciale emerse nell’incontro con i sindacati oggi pomeriggio.

Convocati per valutare il protocollo politico abbiamo potuto constatare che alcune richieste Fenalt e Satos sono state accolte nel testo, ma di fatto la cifra a regime rimane quella che esce dalla percentuale del 4,1 per cento, molto meno che a Bolzano.

Quella contro la quale i lavoratori si sono espressi sia in assemblea Fenalt sia in piazza. Tanto più che non sono state minimamente abbozzate l’entità delle risorse per l’ordinamento professionale e le progressioni.

Uniche note positive l’apertura verso la nostra idea di un buono pasto cumulabile e spendibile con più flessibilità e di riaprire i termini delle stabilizzazione.

Purtroppo le risorse saranno comprensive degli aumenti dei dirigenti e dirigenza medica, il che non ci dà idea della reale distribuzione nel comparto.

Grave il fatto che sia stato accettata la possibilita’ di cambiare completamente gli orari di servizio con una semplice concertazione, il che è estremamente pericoloso.

Nessun accenno a maggior attenzione al personale più anziano.

Vista la totale chiusura ad inserire riferimenti specifici per le questioni che noi riteniamo fondamentali, dato che i Confederali hanno gia’ sottoscritto il testo, non ci resta che prenderci il tempo per una riflessione e verificare l’opportunita’ di sentire il parere dei lavoratori.

 

*

Maurizio Valentinotti
Segretario generale Fenalt