News immediate,
non mediate!

FENALT * EMERGENZA COVID-19 – LETTERA A FUGATTI: VALENTINOTTI, « TROVARE ALLOGGI PER IL PERSONALE SANITARIO PER RIDURRE I RISCHI DI DIFFUSIONE »

Scritto da
17:31 - 20/03/2020

Emergenza Covid-19. Tuteliamo il personale sanitario. La Fenalt dichiara la propria disponibilità ad attivarsi per reperire alloggi da destinare al personale sanitario onde ridurre i rischi di diffusione del contagio tra i familiari. Di seguito la lettera del Segretario generale Maurizio Valentinotti al presidente della Giunta provinciale, Maurizio Fugatti.

 

*

Egregio signor Presidente,

animato da uno spirito di massima collaborazione, mi sento di dover insistere su alcune questioni che mi sembrano basilari, mi scusi se diciamo cose magari già note, ma non posso darlo per scontato dopo aver visto il ritardo dei piani di prevenzione nelle Apsp e la gestione del personale nelle varie situazioni critiche.

Mi pare evidente che la maggior fonte di contagio è tra chi è a contatto con le realtà socio sanitarie infette, e nessuno sa il giorno in cui tali realtà iniziano ad essere infette.

Mi sembra altrettanto ovvio che proprio il personale in oggetto è il più a rischio ed allo stesso il più importante, ovvero indispensabile, in questa guerra.

Quindi segnalo:

1) è necessario trovare alloggi per il personale che ha conviventi impiegati a loro volta in servizi essenziali di sicurezza, protezione civile ecc. Siamo disponibili come sindacato ad attivarci per una campagna presso gli albergatori e le case vacanza;

2) nell’ambito dei lavori ancora effettuati in sede o sul territorio (ad eccezione di quelli essenziali) si diffidi ogni datore di lavoro anche pubblico a far venire al lavoro personale che ha il coniuge o famigliari che lavorano in strutture sanitarie o Apsp, perché soggetti a rischio. Nel caso in cui il coniuge trovi alloggio differente, si esenti comunque chi deve supplire per accudire figli o persone bisognose di cure. Si tratta di poche unità, ma non si sottovaluti questa falla nella prevenzione.

3) Sappiamo di aziende tessili localizzate in Trentino che potrebbero mettere in lavorazione materiale di protezione per i sanitari. Riteniamo urgente attivarle per produrre come in altre regioni italiane le mascherine necessarie.

Naturalmente rimane vivo l’appello ad adoperarsi con ogni mezzo per far avere dpi e tamponi al personale esposto.

Certo che apprezzerà il nostro sforzo, La saluto con un sincero augurio che le cose possano migliorare presto. Ne abbiamo bisogno tutti, e lei più di tanti altri per il ruolo delicato che riveste..

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.