VIDEONEWS & sponsored

(in )

FASANELLI – QUESTION TIME * CORSO PER POLITICI ALLA FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA DI UNITN: “CHI HA DECISO DI ORGANIZZARLO E CHI LO FINANZIERÀ?”

Interrogazione a risposta immediata. Recentemente è stato organizzato dall’Università di Trento, in collaborazione con la Provincia Autonoma, un corso che, tra le altre cose, intende “formare cittadini consapevoli dell’impatto delle disuguaglianze di genere nell’ambito politico”.

Il corso, a cui portanno iscriversi un massimo di 20 persone ed un minimo di 11, è aperto a donne e uomini e, al fine di incentivare la partecipazione femminile ed incrementare la rappresentanza politica femminile, le iscrizioni saranno raccolte in misura inversamente proporzionale all’attuale presenza di Consigliere all’interno del Consiglio Provinciale: in buona sostanza l’86% dei posti sarà riservato alle donne, che potranno essere da 9 a 17, e il 14% agli uomini, che potranno essere da 1 a 3.

Per la partecipazione al corso è richiesto un esborso di 200€ a persona e nella locandina si legge inoltre che al momento dell’iscrizione gli interessati dovranno presentare il proprio curriculum vitae e una lettera di presentazione, che verrà valutata da un’apposita commissione la quale, anche nel caso in cui non venga raggiunto il numero massimo di iscritti, si riserva la facoltà di selezionare i partecipanti.

Sono inoltre previste alcune testimonianze di donne e uomini con esperienze all’interno dei partiti locali, che potranno illuminare gli aderenti sul marketing elettorale, sul contesto elettorale provinciale e sulla leadership al femminile.

Si interroga l’Assessore competente per sapere chi ha deciso di organizzare e finanzierà il suddetto corso, quali criteri sanno adottati per la composizione della commissione e la valutazione delle domande, con quale logica è stato deciso il criterio di proporzionalità inversa alla presenza di donne in Consiglio Provinciale e se le testimonianze politiche saranno individuate con il medesimo sistema di proporzionalità inversa tra maggioranza e minoranza in Consiglio Provinciale. Infine se le tutte le procedure messe in atto saranno rese pubbliche.

 

*

Consigliere
Massimo Fasanelli

 

 

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2018/01/pagina-web-sociologia.pdf” title=”pagina web sociologia”]