VIDEONEWS & sponsored

(in )

EUREGIO – INCONTRO INNSBRUCK: PAT, AL LAVORO PER UN’AREA ECONOMICA OMOGENEA

(Fonte: Ufficio stampa Pat) – Incontro stamani a Innsbruck dei responsabili di Tirolo, Alto Adige e Trentino. L’Euregio: al via una serie di iniziative economiche congiunte.

Incontro stamani ad Innsbruck dei rappresentanti dei territori dell’Euregio – l’assessora Patrizia Zoller-Frischauf per il Tirolo, il presidente Arno Kompatscher per l’Alto Adige e il direttore generale Paolo Nicoletti per il Trentino – presso la sede del Land Tirolo, per porre le basi di iniziative congiunte orientate alla promozione dell’’Euregio come area economica omogenea.

Vediamo in sintesi quali sono i temi toccati oggi ad Innsbruck.

 

*

Start-up Euregio

Dal 1 febbraio 2017 Standortagentur Tirol, Idm Alto Adige e Trentino Sviluppo stanno elaborando strutture condivise e servizi su misura per promuovere la nascita di nuove imprese o start-up o lo sviluppo di imprese spin off da realtà già esistenti.

Da un’approfondita analisi di esempi di successo a livello internazionale si sono ricavate nuove proposte ed è nata la piattaforma www.startupeuregio.eu.

Il primo format congiunto sarà ‘120 secondi per un’opportunità’, nato in Tirolo e ora esteso a tutti e tre territori dell’Euregio. Quest’anno, oltre agli eventi e alle finali già in programma nei singoli territori, si terrà per la prima volta una finale anche a livello di Euregio, in programma per il 24 novembre 2017 a Innsbruck nell’ambito dello Start-up Festival.

 

**

Digitalizzazione, la sfida del futuro

Per le molte piccole e medie imprese dell’Euregio la digitalizzazione rappresenta una grande sfida. Insieme al potenziamento delle infrastrutture nei territori (banda ultralarga) è necessario che le imprese preparino i propri dirigenti alle innovazioni digitali, perché nel prossimo futuro le aziende o saranno digitali o non saranno.

La digitalizzazione non si ferma alla frontiera. “Bisogna quindi cogliere le opportunità e promuovere le occasioni di cooperazione all’interno dell’Euregio. A fronte della crescente interconnessione non è più tempo di correre da soli”, affermano concordi i tre responsabili economici, anche in relazione alla mole degli investimenti da realizzare e ai tempi per la loro mezza a regime.

Un particolare impegno andrà messo nella digitalizzazione della pubblica amministrazione, ambito nel quale la Provincia autonoma di trento fa da battistrada.

 

***

Uno sportello di servizi condiviso

Nell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino operano circa 120.000 imprese, che nella loro attività quotidiana affrontano continuamente ostacoli all’ingresso sul mercato, soprattutto tra Alto Adige/Trentino e Tirolo. Le imprese operanti nell’Euregio devono essere messe nella condizione di lavorare agevolmente in tutti e tre i territori senza dover necessariamente aprire una filiale in ciascuno di essi.

L’obiettivo diventa quindi quello di istituire un interlocutore qualificato per le imprese altoatesine/trentine in Tirolo e per le imprese tirolesi in Alto Adige/Trentino al fine di fluidificare i set di informazione utili alle imprese per sviluppare il proprio business e per generare maggiori ricadute economiche e più stretti legami fra i territori.

Lo sportello avrà il compito di fornire una serie di informazioni relative al contesto territoriale, al quadro giuridico di riferimento, alla situazione del mercato locale, alle competenze professionali per progetti di cooperazione.

 

 

 

****

Iniziativa Euregio per l’elettromobilità

Per quanto riguarda l’elettromobilità tutti e tre i territori stanno sviluppando progetti quali il car sharing, il noleggio di e-bike e così via. Concentrando l’attenzione sulle imprese e start up operanti nel settore dell’elettromobilità i territori dell’Euregio intendono ora fungere da apripista anche nei confronti di altre regioni.

Lo spunto iniziale per l’iniziativa è stato offerto dall’EuregioLab in occasione del Forum di Alpbach. Per parte sua la Provincia autonoma di Trento offre il proprio impregno e le proprie competenze a partire dal nuovo Piano provinciale della mobilità elettrica approvato nell’ultima seduta di Giunta, attraverso il quale verranno attivati interventi per distribuire sul territorio infrastrutture di ricarica, incentivare l’acquisto di veicoli elettrici/ibridi e l’utilizzo da parte dei cittadini di energia elettrica per la mobilità.

Andranno anche organizzati una serie di eventi mirati , per tutte le imprese che operano nel campo dell’elettromobilità. Tramite interventi di internazionalizzazione condivisi le aziende operanti nel settore all’interno dell’Euregio aumenteranno la loro visibilità e le loro prospettive di successo anche sui mercati esterni.

 

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa