News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

ENAC * INCONTRO CON PAPA FRANCESCO: DI PALMA, « SIAMO UNA COMUNITÀ IMPEGNATA A FAVORIRE UNA FRATERNITÀ APERTA, LA NOSTRA È LA CULTURA DELLA PACE »

Scritto da
14.38 - venerdì 13 maggio 2022

Il trasporto aereo incontra Sua Santità Francesco” – Udienza Papale del 13 maggio 2022. Il Presidente Di Palma “Siamo una comunità impegnata a favorire una fraternità aperta: la nostra è la cultura dell’incontro e per la pace. Siamo pronti a far ripartire i ponti aerei che collegano l’universo”. Ufficializzato l’8 ottobre come giornata “Per non dimenticare”.

Tutto il settore del trasporto aereo ha incontrato oggi, 13 maggio 2022, Sua Santità Papa Francesco nel corso dell’udienza privata che si è svolta presso l’Aula Paolo VI, organizzata dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC), insieme alla Delegazione Pontificia della Santa Casa di Loreto.

Il Santo Padre ha voluto partecipare personalmente all’incontro con gli oltre 3 mila rappresentanti dell’aviazione civile nazionale e internazionale e ha sottolineato come “l’aviazione civile ha contribuito allo sviluppo del mondo contemporaneo, avvicinando popoli lontani tra di loro e facendoli conoscere. Col vostro lavoro – ha detto Papa Francesco – offrite un servizio indispensabile alla Nazione e ai cittadini, contribuendo notevolmente a svilupparne la vocazione europea e mondiale. Di fronte alla ricorrente tentazione di tornare ad erigere barriere nazionali, risalta ancora di più che la vostra opera è al servizio dell’incontro e della fratellanza. L’aviazione è amicizia, è incontro!”

“Questa dell’aviazione civile – ha detto rivolgendosi a Papa Francesco il Presidente ENAC, Avvocato dello Stato Pierluigi Di Palma – è una comunità impegnata a favorire una fraternità aperta, che permette di riconoscere, apprezzare ed amare ogni persona al di là della vicinanza fisica, al di là del luogo del mondo dove è nata e dove abita. La nostra è la cultura dell’incontro, perché siamo consapevoli dell’intima interconnessione che esiste tra tutti i popoli della Terra. E oggi siamo pronti, dopo il Covid, a far ripartire i ponti aerei che collegano l’universo, convinti sostenitori della pace e della necessaria inclusione di tutti i Paesi”.

L’udienza è stata anche l’occasione per ufficializzare l’istituzione dell’8 ottobre, ricorrenza dell’anniversario dell’incidente di Linate, quale Giornata nazionale “Per non dimenticare”, per promuovere la sicurezza dei trasporti.

“La Giornata della memoria – ha spiegato il presidente Di Palma – è stata istituita per volontà del Parlamento, grazie anche alla determinazione dell’onorevole Raffaella Paita, Presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati: già da quest’anno, l’8 ottobre sarà, celebrato”.

“Vi incoraggio – ha aggiunto il Papa – a portare avanti questo appuntamento annuale, e mi congratulo con voi perché sapete viverlo anche nella dimensione religiosa, che per voi trova il suo punto di riferimento nella Santa Casa di Loreto, nella vostra Patrona, di cui siete particolarmente devoti”.

All’udienza hanno partecipato rappresentanti di tutti gli operatori che compongono il complesso sistema dell’aviazione civile, dalle compagnie aeree, agli aeroporti, industria, società di navigazione aerea, aeronautica militare, società di handling.

Importante anche la presenza degli Organismi internazionali del settore (ICAO, ECAC, EASA, EUROCONTROL, Commissione europea), della politica e delle Istituzioni nazionali, nonché dei soggetti pubblici/privati e delle associazioni del settore. Tra questi anche numerosi Direttori Generali delle autorità per l’aviazione civile europea appartenenti all’ECAC, European Civil Aviation Conference (organizzazione paneuropea che comprende 44 Paesi membri – i 27 comunitari più 17 non comunitari) di cui il Presidente è Alessio Quaranta, Direttore Generale ENAC.

“Con l’Udienza Papale – ha dichiarato il Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta – proseguiamo idealmente il percorso avviato con il Giubileo Lauretano (dicembre 2019 – dicembre 2021) concesso dal Santo Padre Papa Francesco in occasione del centenario della proclamazione della Madonna di Loreto come patrona degli aviatori. L’aviazione civile, per sua natura, è uno strumento di unione dei popoli. A testimonianza del carattere universale del trasporto aereo, i vertici nazionali e internazionali del settore hanno accolto con favore l’invito a partecipare a questo incontro corale che sotto la benedizione del Santo Padre, raccoglie un’ampia rappresentanza di tutto il mondo dell’aviazione. Dopo un periodo di crisi generale, l’auspicio è quello di un rapido ritorno alla normalità, per riconquistare la familiarità con il viaggio e riprendere a volare in serenità”.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.