VIDEONEWS & sponsored

(in )

ENAC – ASSAEROPORTI – ALITALIA * “ PEREGRINATIO MARIA “: « RIPRENDONO IL 7 DICEMBRE I VIAGGI DELLA MADONNINA DI LORETO NELL’AMBITO DEL GIUBILEO LAURETANO »

ENAC, Assaeroporti, Alitalia e gli aeroporti italiani partecipano alle iniziative del Giubileo Lauretano: riprende il 7 dicembre il pellegrinaggio negli scali nazionali della statua della Madonna di Loreto, protettrice degli aviatori e dei viaggiatori

Riprende negli aeroporti nazionali la “Peregrinatio Mariae” della statua raffigurante la Madonna di Loreto, nell’ambito delle iniziative del Giubileo Lauretano, concesso dal Santo Padre Papa Francesco in occasione del centenario della proclamazione della Madonna di Loreto come patrona degli aeronauti e prorogato fino al 10 dicembre 2021.

Il Giubileo Lauretano, dedicato a tutti gli aviatori e ai viaggiatori che utilizzano il trasporto aereo, era stato avviato l’8 dicembre 2019 con la cerimonia di apertura della Porta Santa del Santuario della Santa Casa a Loreto a cui hanno fatto seguito iniziative religiose e civili.

L’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, Assaeroporti, Alitalia, gli aeroporti italiani, il Coordinamento Nazionale per la Pastorale dell’Aviazione Civile della Conferenza Episcopale Italiana e l’Aero Club d’Italia per alcune tappe, sono tra le Istituzioni e i soggetti coinvolti nelle celebrazioni dell’anno giubilare, e, in particolare, nell’organizzazione dei viaggi aerei negli scali nazionali della statua raffigurante la Madonna.

Il calendario delle iniziative negli aeroporti italiani, che era stato temporaneamente sospeso a causa della pandemia da Covid-19 e che aveva visto coinvolti gli scali di Ancona, Bari, Cagliari, Milano Linate, Palermo, Pescara e Roma Fiumicino, riprende come auspicio di ripartenza, la prossima settimana.

Lunedì 7 dicembre la statua arriverà nell’aeroporto di Bologna. Il programma della tappa bolognese prevede che per alcuni giorni la sacra icona sia esposta anche nel Pontificio Seminario Regionale dell’Emilia Romagna per celebrare il centenario della fondazione.

Seguirà la tappa presso l’aeroporto di Catania, dal 14 dicembre 2020 al 7 gennaio 2021, e quella presso l’aeroporto di Genova, dal 7 al 21 gennaio 2021.

Gli aeroporti che ospiteranno successivamente, nel corso del proseguimento dell’anno giubilare, la statua raffigurante la Madonna di Loreto saranno quelli di Bergamo Orio al Serio, Firenze, Milano Malpensa, Napoli, Perugia, Reggio Calabria, Torino Caselle, Trieste Ronchi dei Legionari, Venezia e Verona Villafranca.

Negli aeroporti saranno previste, ove possibile, cerimonie di accoglienza per l’arrivo della statua raffigurante la Madonna, nel rispetto delle vigenti misure a tutela della salute pubblica.

“La ripresa di viaggi della Madonna Pellegrina – ha dichiarato il Direttore Generale ENAC Alessio Quaranta – è un atto fortemente simbolico che racchiude, ora più che mai, un significato profondo di speranza dedicato al mondo intero. Un messaggio forte di pace e

fratellanza rivolto a tutta la comunità del trasporto aereo, ai passeggeri e ai fedeli della Madonna di Loreto, accompagnato dall’auspicio che insieme si possa ripartire e superare, al più presto, la grave situazione sanitaria che stiamo vivendo a livello mondiale e la crisi ad essa collegata che ha investito anche l’aviazione civile”.

“La proroga dell’Anno Santo Lauretano concessa dal Santo Padre ed il conseguente protrarsi del pellegrinaggio dell’icona mariana negli aeroporti – ha affermato il Vice Presidente Vicario di Assaeroporti Fulvio Cavalleri – rappresentano un’ulteriore occasione di riflessione ma anche di fiducia nel futuro che ci deve vedere impegnati all’unisono per il superamento dell’attuale crisi. Garantire la mobilità significa favorire la ripresa delle relazioni interpersonali in via diretta che tanto sono state sacrificate durante questa pandemia.”

“Siamo onorati di avere affidata ai nostri aerei e ai nostri equipaggi la statua della Madonna di Loreto, simbolo di grande rilevanza per tutte le donne e gli uomini che lavorano nel mondo dell’aviazione – ha dichiarato il Commissario Straordinario Alitalia, Giuseppe Leogrande – Custodiremo con grande cura la reliquia a conferma del rapporto che storicamente unisce Alitalia alla Santa Sede. Un legame nato nel lontano 1964 in occasione del primo volo papale all’estero di Paolo VI in Terrasanta”.