News immediate,
non mediate!

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO * VOLLEY « SCONFITTA 95-87 DA CREMONA, I BIANCONERI AL PALARADI NON RIESCONO LIMITARE L’ATTACCO DEI PADRONI DI CASA »

Scritto da
17:17 - 28/02/2021

Dolomiti Energia Trentino sconfitta 95-87 da Cremona. I bianconeri al PalaRadi non riescono limitare l’attacco dei padroni di casa e non completano il tentativo di rimonta degli ultimi 10’: alla Dolomiti Energia non bastano i 24 punti di Maye e i 22 di Williams.

La Dolomiti Energia Trentino esce sconfitta dal PalaRadi: vince la Vanoli Cremona 95-87 nel “mezzogiorno di fuoco” del 20° turno di campionato. I bianconeri, finiti sotto di 15 nelle fasi conclusive del terzo quarto, non riescono a completare la furiosa rimonta avviata negli ultimi 10′, finendo per incappare nell’ottava sconfitta consecutiva in Serie A.

Il miglior marcatore della partita per i bianconeri è Luke Maye: per il classe ’97 prestazione da 24 punti con 10/15 al tiro e sette rimbalzi; 22 punti a referto per JaCorey Williams, 17 di Gary Browne.

La cronaca | L’avvio di partita è subito indirizzato dai canestri di Mian dall’arco (8-3 Cremona) ma rimane equilibrato per buona parte del primo quarto: Maye e JaCorey Williams si fanno valere attorno al ferro, Browne colpisce da tre punti e nonostante un paio di passaggi a vuoto in difesa dopo 5’ siamo 16-15. A quel punto però la Vanoli piazza una nuova accelerata, innescata questa volta da Poeta e Lee: il 9-0 dei padroni di casa è compensato solo in parte dall’estro di Forray e Browne, così al primo mini-intervallo si va sul 27-22 Cremona.

Nel secondo parziale sale di colpi la difesa degli ospiti, ma soprattutto sale di colpi un Victor Sanders che segna tre triple consecutive in un amen che ispirano il primo “vero” vantaggio bianconero di serata (32-35). Dopo il timeout di Galbiati la Dolomiti Energia trova nuovi protagonisti per rimanere a contatto dei padroni di casa anche quando Mian e un super Lee fanno la voce grossa: JaCorey e un paio di invenzioni di Browne firmano il 46-43 di metà partita, con Cremona avanti anche grazie a un canestro di talento del nuovo arrivato Barford.

Il terzo quarto è quello che decide la sfida: fino al 53 pari regna l’equilibrio, poi si scatenano le bocche da fuoco dell’attacco lombardo che fanno mettere la freccia ai padroni di casa, sfruttando il dominio a rimbalzo in cui un ruolo determinante lo giocano Jarvis Williams e Marcus Lee (18 rimbalzi in due alla fine). Cremona vola a +15 sul 72-57.

L’assalto dei bianconeri nell’ultimo quarto è lanciato da Maye, ma soprattutto da un cambio di passo dei trentini in difesa: in un attimo la Dolomiti Energia è di nuovo a contatto, ma non trova lo spunto per passare in vantaggio e nel finale paga a caro prezzo le folate offensive di Hommes e Poeta.

 

Vanoli Basket Cremona 95

Dolomiti Energia Trentino 87

 

(27-22, 46-43; 74-59)

 

VANOLI BASKET CREMONA: Barford 10, Tj Williams 6, Trunic ne, J. Williams 15, Poeta 8, Mian 17, Lee 13, Cournooh 12, Hommes 13, Donda 1. Coach Galbiati.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Martin 4 (1/5, 0/1), Jovanovic ne, Pascolo ne, Conti, Browne 17 (2/5, 3/7), Forray (0/4, 0/3), Sanders 11 (0/1, 3/5), Mezzanotte 4 (0/1 da tre), Morgan 3 (0/2, 1/3), Williams 22 (9/14), Ladurner 2 (1/2), Maye 24 (8/10, 2/5). Coach Molin

 

ARBITRI: Manuel Mazzoni, Guido Federico Di Francesco, Alessandro Nicolini.

Le parole di coach Lele Molin | «Bisogna fare i complimenti a Cremona, che come sempre mostra intraprendenza ed efficacia. Per quanto riguarda noi, non possiamo avere l’ambizione di vincere in trasferta concedendo 95 punti e andando così sotto nel controllo dei rimbalzi. Il 48-31 è un dato decisivo nella partita, così come i 12 rimbalzi offensivi dei nostri avversari compresi alcuni fondamentali nel finale. È chiaro che questa sconfitta non aiuta la nostra situazione, tutt’altro, ma non abbiamo vie d’uscita: non posso pensare ad alcuna altra soluzione se non presentarci in palestra lunedì, domani, e continuare a lavorare. La squadra in alcuni aspetti ha mostrato qualcosa di meglio, ma come ho detto ai ragazzi in spogliatoio non è sufficiente. Non è sufficiente. Dobbiamo migliorare in tutto quello che stasera non ha funzionato».

 

La prossima | I bianconeri mercoledì affronteranno il Partizan NIS Belgrade nel Round 5 di Top 16 in 7DAYS EuroCup (palla a due alle 20.00, diretta Eurosport Player), una sfida decisiva per la corsa qualificazione ai quarti di finale della seconda coppa continentale.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.