VIDEONEWS & sponsored

(in )

DEPUTATI LEGA TRENTINO * AUTONOMIE: CATTOI, « È GRAVE IL NO DEL GOVERNO A MAGGIORI RISORSE ALLE REGIONI »

“Grave il parere contrario del governo al nostro emendamento al decreto Rilancio per stanziare cinque miliardi alle regioni ordinarie, a statuto speciale e alle province autonome invece che il miliardo e mezzo previsto nel testo base del provvedimento per tutte le regioni.

La nostra era una proposta di assoluto buonsenso. Una misura assolutamente necessaria per evitare gravi ricadute sui servizi ai cittadini, come del resto sottolineato dalle regioni stesse durante le audizioni in Parlamento. Soprattutto le regioni a statuto speciale e le province autonome di Trento e Bolzano devono essere ristorate visto che hanno competenza primaria nei vari ambiti e che avranno una caduta di gettito pur mantenendo gli obblighi di erogazione dei servizi primari.

Auspichiamo che il ministro Fraccaro richiami l’attenzione del governo al nostro territorio, trovando una soluzione che consenta di mantenere alta la qualità e l’efficienza dei servizi ai nostri cittadini trentini, ma anche di tutte le speciali. La Lega continuerà in ogni caso a dare battaglia in Parlamento ed in commissione affinché il governo cambi idea. Abbiamo chiesto la presenza del ministro Gualtieri in commissione Bilancio della Camera affinché fornisca i dovuti chiarimenti tanto su questo quanto su altri temi.

Sarà l’occasione giusta anche per spiegare al governo l’importanza e la super specialità del Trentino Alto Adige rispetto alle altre speciali e per ricordare come tutte le Regioni speciali e province autonome abbiano in primis l’obbligo di garantire i servizi primari che nell’ambito dell’attuazione della propria autonomia continuano ad essere erogati al meglio nonostante la pandemia”.

Lo dichiara la deputata trentina della Lega Vanessa Cattoi, componente della commissione Bilancio della Camera e prima firmataria dell’emendamento presentato assieme ai colleghi Diego Binelli, Martina Loss e Mauro Sutto.