News immediate,
non mediate!

DEMAGRI – ROSSI – DALLAPICCOLA / PROPOSTA MOZIONE * CASE RIPOSO: « LA TRAGEDIA COVID NON SI RIPERCUOTA SULLE FAMIGLIE DI ANZIANI RICOVERATI IN ATTESA DI ENTRARE IN GRADUATORIA UVM »

Scritto da
6:59 - 15/04/2020

La tragedia del coronavirus, che ha colpito fra gli altri alcuni ospiti delle Case di riposo, si ripercuote su molte famiglie. In particolare tutte quelle famiglie che hanno perso i propri cari a causa dell’epidemia e che non hanno potuto assisterli negli ultimi momenti, donando loro il proprio affetto. Il Consiglio provinciale al completo, ha più volte espresso la sua vicinanza a queste famiglie, partecipando al dolore che questa situazione ha creato.

Le dirigenze delle Case di riposo inoltre, hanno fatto tutto il possibile per evitare o limitare il contagio, adottando misure straordinarie e limitando i contatti con l’esterno.

Questa mozione tuttavia vuole sottolineare che all’interno delle Case di riposo non sono solamente le famiglie che hanno un parente malato o deceduto ad essere in difficoltà. Ci sono infatti altre situazioni che si sono venute a creare.

Come misura per evitare di mettere a rischio la vita degli anziani, la APSS ha giustamente deciso di sospendere gli inserimenti degli ospiti in RSA, siano essi su posti privati che tramite la graduatoria UVM.

Ci sono però alcuni casi particolari, con anziani che sono attualmente nei posti a pagamento ma che sono anche in attesa del posto tramite la lista UVM.

Il Consiglio, approvando la presente mozione, impegna la Giunta provinciale ad intervenire al fine di alleviare le famiglie che per un posto letto privato in Casa di riposo spendono circa 3.500€ al mese e che possono trovarsi in difficoltà a causa di questa spesa elevata e visto il periodo di crisi. Sarebbe certamente un grande aiuto per loro poter avere il proprio caro in un posto convenzionato, ad un costo che è circa un terzo di quello che pagano ora.

E’ quindi opportuno che si deroghi alle regole attuali permettendo a tutti i pazienti che sono già in RSA in un posto privato e in attesa nella graduatoria UVM, di passare al posto letto agevolato. Tutto ciò premesso,

IL CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO impegna la Giunta provinciale

● 1. a derogare alle regole attuali al fine di far accedere ai posti letto convenzionati gli ospiti delle Case di riposo che sono attualmente nella struttura in un posto a pagamento ma in attesa nella graduatoria UVM, qualsiasi sia la loro posizione in lista d’attesa.

 

*

Cons. Paola Demagri

Cons. Ugo Rossi
Cons. Michele Dallapiccola

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.