PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Giornata dell'Autonomia (5/9/2019)

- video Tv integrale -

Trasmettiamo di seguito il comunicato stampa della consigliera Paola Demagri sugli atti di vandalismo avvenuti al centro ANFFAS.

Un atto di vandalismo, apparentemente come tanti se ne raccontano, ma profondamente diverso perché ad essere colpiti questa volta sono stati i ragazzi di ANFFAS della residenza di via Buonarotti a Trento.

A segnalare l’accaduto è Paola Demagri, Consigliere provinciale che qualche settimana fa è stata in visita al centro ed ha conosciuto gli ospiti e i responsabili, fra cui Maurizio Menestrina, l’inventore del “pesce grazie”.

“Il centro è un esempio di convivenza con la città – afferma la Consigliera Demagri – e la creazione della struttura esterna per cani che è curata dai ragazzi è l’esempio di come il centro ANFFAS si relazioni con il vicinato. Il progetto condiviso con il Comune e Dolomiti Energia è nato per riqualificare un’area che era trascurata, che è stata trasformata in uno spazio a servizio dei cittadini”.

Purtroppo nella notte fra venerdì e sabato qualche vandalo ha danneggiato la struttura, abbattendo il cartello con le istruzioni per l’utilizzo e rovinando la staccionata.

“Un gesto vile – continua Demagri – che tuttavia non fermerà il progetto e la caparbietà dei ragazzi di ANFFAS e del coordinatore Maurizio Menestrina di creare bellezza.

La politica certamente deve essere al fianco di queste esperienze e condannare senza appello chi rovina il lavoro di queste persone speciali, tornerò a trovare i ragazzi nei prossimi giorni, ed invito anche l’Assessora Segnana a ritirare il “pesce grazie”.