VIDEONEWS & sponsored

(in )

DEGASPERI (ONDA) – INTERROGAZIONE * SCUOLA: « RIPRESA DELL’ATTIVITÀ DIDATTICA A SETTEMBRE, QUALE È IL PIANO PER IL RITORNO ALLA NORMALITÀ? »

Interrogazione a risposta immediata. Scuola: quale piano per il ritorno alla normalità?

Il 15 giugno scorso è stata presentata la bozza di Protocollo Salute e Sicurezza nelle Scuole per la ripresa dell’attività didattica nel settembre prossimo. Le misure previste limitano fortemente la relazionalità di bambini e ragazzi e conseguentemente anche l’efficacia didattica e formativa.

Da quanto riferito dalla stampa, non risulta che, a fronte di queste misure drastiche, siano stati fissati parametri epidemiologici al di sotto dei quali la scuola potrebbe riprendere in piena normalità, né che siano previste misure differenziate in proporzione ai diversi possibili gradi di rischio.

Appare inoltre evidente che tali misure, che limitano il pieno godimento del diritto all’istruzione e impongono gravi problemi alle famiglie, debbano essere temporanee e indicare le condaizioni della loro cessazione. Se così non fosse, non sarebbero giustificabili né comprensibili alla popolazione.

Sembra però che garanzie in questo senso non siano presenti nella bozza di “linee guida” e che anzi siano previste misure non reversibili (come la divisione dei gruppi classe) e altre la cui applicazione renderebbe complesso il ritorno alla normalità (come l’utilizzo degli spazi mensa per ricavarne aule).

Si chiede quindi quali siano i dati e gli studi epidemiologici che supportano le indicazioni proposte e perché queste non prevedano né parametri di rischio che ne giustifichino l’introduzione e la cessazione, né una graduazione dei provvedimenti.

 

*
Cons. prov. Filippo Degasperi