QUALI SONO I VERI NUMERI DELLA PANDEMIA IN TRENTINO?

Diretta video a cura di "Trentino In Azione "

***

VIDEOINTERVISTA AL SEGRETARIO UIL FPL TRENTINO

MARCELLA TOMASI

Focus su: « Pat ed Enti Locali/ Covid / Contratti Collettivi / Scuola / Centrosinistra e Lega

Interrogazione a risposta scritta. Focolaio Covid presso la caserma dei Vigili del Fuoco permanenti di Trento: conseguenza del caso o del mancato rispetto delle precauzioni?

E’ recentissima la notizia dello scoppio di un focolaio di infezione da Covid 19 presso la caserma dei Vigili del Fuoco permanenti di Trento. Sulla base delle informazioni raccolte circa le misure di prevenzione e contenimento adottate in piazza Centa, si tratta di un evento che non deve provocare eccessivo stupore. Sembra infatti che anche di recente, a titolo di esempio, nessuna precauzione sia stata adottata per l’utilizzo degli ascensori, nessuna restrizione (se non a tempo scaduto) sia stata prevista per l’accesso al bar interno. Ancora più grave, il medico compentente omissis avrebbe rilevato e notificato la poca se non pochissima attenzione all’uso della mascherina da parte del personale.

Addirittura si sarebbero poste in essere iniziative in palese violazione dell’ordinanza n. 53 del presidente della Provincia che al punto 4 dispone espressamente che i corsi di formazione pubblici o privati, compresi quelli in cui si riconoscono crediti formativi professionali, possano essere svolti solo con modalità a distanza. Al contrario, presso la caserma dei Vigili del Fuoco si sarebbero svolte in presenza lezioni per i corsi BLSD destinati al personale. Se quanto sopra fosse confermato è chiaro che il diffondersi del contagio in quel contesto non sarebbe da attribuire esclusivamente al caso.

 

*

Tutto ciò premesso si interroga il Presidente della Provincia per conoscere

1. i rilievi effettuati dal dr. omissis circa il rispetto delle indicazioni volte al contenimento dell’epidemia da Covid relative alla caserma dei Vigili del Fuoco permanenti di Trento;

2. se nel periodo successivo all’entrata in vigore dell’ordinanza citata in premessa, presso la caserma dei Vigili del Fuoco permanenti di Trento si siano svolte attività formative in presenza ed eventualmente quali, in quali date e quali iniziative intende adottare la Provincia in merito.
A norma di regolamento si richiede risposta scritta.

 

*
Cons. prov. Filippo Degasperi

 

 

IDAP_1553261