PASSAGGIO DA TRENTINO SVILUPPO A FFS: VIOLATO IL DIVIETO DI PANTOUFLAGE?

Apprendiamo dai mezzi di informazione che il presidente del CdA di Trentino Sviluppo Spa, avrebbe rassegnato le dimissioni in quanto a far data dal 1 febbraio 2020 assumerà l’incarico di amministratore delegato della società Fucine Film Solutions.

Il comma 16 ter dell’articolo 53 del D. Lgs 30 marzo 2001, n. 65 prevede che i dipendenti che negli ultimi tre anni di servizio, hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto di pubbliche amministrazioni, non possono svolgere, nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto di pubblico impiego, attività lavorativa o professionale presso i soggetti privati destinatari dell’attività della pubblica amministrazione svolta attraverso i medesimi poteri. I contratti conclusi e gli incarichi conferiti in violazione di quanto previsto sono nulli ed è fatto divieto ai soggetti privati che li hanno conclusi o conferiti di contrattare con le pubbliche amministrazioni per i successivi tre anni con obbligo di restituzione dei compensi eventualmente percepiti e accertati ad essi riferiti.

L’articolo 21 del D.Lgs n. 39/2013 poi specifica che, tra l’altro, sono considerati dipendenti delle pubbliche ammistrazioni anche i soggetti titolari di incarichi di amministratore di enti pubblici e di enti privati in controllo pubblico.

Si tratta del cosiddetto divieto di “pantouflage” che ha come finalità il contenimento del rischio di situazioni di corruzione. Come chiarito nel Piano nazionale Anticorruzione 2013 il rischio valutato dalla norma è che il soggetto possa artatamente costituirsi situazioni lavorative vantaggiose e così sfruttare a proprio fine la sua posizione e il suo potere all’interno dell’amministrazione per ottenere un lavoro per lui attraente presso l’impresa o il soggetto privato con cui entra in contatto.

Quanto ai poteri “autoritativi o negoziali” ci si riferisce all’adozione di provvedimenti che producono effetti favorevoli per il destinatario e quindi anche atti di autorizzazione, concessione, sovvenzione, sussudi, vantaggi economici di qualunque genere.

Come noto nel corso del 2018 Trentino Sviluppo spa, società interamente posseduta dalla Provincia, è intervenuta per il rilancio della società solandra, sia agevolando l’acquisizione dell’azienda sia con un investimento pari a 3,5 milioni di euro. Scrive l’Ufficio stampa della Provincia che “ha avuto buon esito l’intensa attività condotta negli ultimi mesi da Trentino Sviluppo, con la regia dell’amministratore delegato Sergio Anzelini per trovare un imprenditore interessato ad acquisire Fucine Film Solutions”.

Tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per conoscere

se la Provincia non ritiene violato il divieto di pantouflage, se ha posto in essere le verifiche circa il rispetto delle norme citate in premessa ed eventualmente quali sono le conclusioni e le iniziative che intende adottare.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

 

*

Cons. Filippo Degasperi

 

 

IDAP_1293448