News immediate,
non mediate!

DE GODENZ (UPT) * RADIOLOGIA – OSPEDALE CAVALESE (TN): « A QUANDO LA NOMINA DEL NUOVO PRIMARIO DATO L’IMPROVVISO ABBANDONO DELL’INCARICO DA PARTE DEL PRECEDENTE? »

Scritto da
8:43 - 4/09/2020

Radiologia ospedale di Cavalese: a quando il nuovo Primario e il rafforzamento del reparto?

Il cons. De Godenz ha appena depositato un’interrogazione alla Giunta per conoscere, come è possibile leggere dal dispositivo, i tempi relativi alla nomina di un nuovo Primario per il Reparto di Radiologia presso l’ospedale di Fiemme, dato l’improvviso abbandono dell’incarico da parte del precedente, e cosa la Giunta della Provincia intenda fare al fine di completare al più presto l’organico medico del suddetto reparto – il quale dovrebbe essere, a pieno regime, composto da tre radiologi e un Primario mentre a oggi risulta presente un solo radiologo – al fine di garantire il tempestivo e sempre corretto svolgersi degli esami radiologici presso la struttura di Cavalese.

“In seguito a segnalazioni di cittadini e addetti ai lavori” spiega De Godenz “sono venuto a conoscenza che sul finire della scorsa settimana il Primario del Reparto di Radiologia e Diagnostica presso l’ospedale di Fiemme, dott. Maurizio Centonze, ha abbandonato il suo incarico per trasferirsi altrove.”

“E’altresì da sottolineare” ha proseguito “come da mesi il reparto in oggetto risulti essere in gravi difficoltà per quanto attiene sia al personale che alla gestione ordinaria e quotidiana delle analisi radiologiche da effettuare. In riferimento al personale da impegnare nella struttura, basti sapere che le figure di radiologo previste in organico sono di 3 medici più un Primario – a scavalco con Borgo Valsugana anche se servirebbe, a mio avviso, una figura a tempo pieno – mentre, al momento e dopo la partenza del dottor Centonze, risulta essere in servizio soltanto un medico specializzato in radiologia.

Elemento già di per sé preoccupante, ha sottolineato De Godenz, e che porta, inevitabilmente, a conseguenti ritardi nell’effettuazione degli esami radiologici ed espone al rischio di errori per mancanza di tempo e insufficienza di addetti.

“Tornando a una delle segnalazioni” ha aggiunto “essa riporta l’esperienza di una paziente che, dopo essersi recata a Cavalese per un controllo, veniva sottoposta a esame radiologico e trasferita a Trento, laddove, come prima azione, il reparto che l’ha presa in carico ha dovuto ripetere la radiografia, risultando la prima effettuata a Cavalese assolutamente illeggibile.”

“Un solo esempio, e sono sicuro non la regola” ha spiegato il consigliere “ma essenziale per far capire come risulti davvero urgente procedere per un miglioramento generale delle condizioni dell’Unità radiologica dell’ospedale di Cavalese che, bisogna ricordare, deve essere pronta a ricevere i pazienti di Fiemme, Fassa, Cembra e Primiero nonché tutti gli ospiti che ogni anno frequentano tali valli e a garantire agli stessi esami diagnostici in tempi ragionevoli ed eseguiti sempre correttamente.”

Per questi motivi il consigliere della Valle di Fiemme ha predisposto e depositato l’interrogazione e attende ora una circostanziata risposta dalla Giunta. Inoltre,in conclusione, De Godenz ha voluto ringraziare il dott.Centonze “Un ringraziamento di cuore va a lui per la grande professionalità e disponibilità dimostrata, per tutto quanto ha fatto – è stato, tra l’altro, uno dei primi medici contagiati dal Covid e ricoverato ad Arco- e per l’attaccamento alla nostra comunità, tanto da aver scelto di trasferirsi a vivere per tutta la durata del suo incarico in Valle di Fiemme. Gli faccio i migliori auguri di successo per il suo prossimo impegno lavorativo e spero che un domani lo potremo rivedere nuovamente al lavoro in Trentino.” ha concluso.

 

*

Consigliere De Godenz

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.