VIDEONEWS & sponsored

(in )

DALZOCCHIO (LEGA TRENTINO) * FINANZIARIA: « APPROVATI DUE IMPORTANTI EMENDAMENTI SULLA SCUOLA PER CONCORSI E STABILIZZAZIONE DOCENTI, ATTESI DA TEMPO DAL CORPO DOCENTE »

“É davvero con sincera soddisfazione che comunico l’avvenuta approvazione, nel corso della trattazione della Manovra provinciale di Bilancio, di due miei significativi emendamenti sul comparto scolastico, che per il loro contenuto erano da lungo tempo attesi dal corpo docente. Si tratta di due mirati interventi all’articolo 11 della Legge di Stabilità, le cui specificità passo subito ad esporre.

Il primo dei due, l’emendamento protocollato come «11.2», ha stabilito una modifica alla previsione di concorso riservato per docenti della Scuola Primaria, tornata concorsuale che ricomprende i docenti inseriti nelle graduatorie di Istituto della provincia di Trento, esclusi dalla tornata precedente per mancanza dei requisiti di servizio stabiliti in 3 anni.

Nello specifico, l’emendamento ha tolto limite temporale al titolo di Laurea in scienze della formazione primaria, che ha già penalizzato nel riservato precedente chi la laurea la ha acquisita nell’anno accademico 2013/14 e precedenti. Tale limite escludeva alcuni docenti con i requisiti e che stanno già lavorando, cosa ora sanata, in modo tale che la Provincia possa dotarsi di più docenti stabili.

Il secondo atto approvato – l’emendamento «11.9» – considerato che molti docenti inseriti nella terza fascia delle graduatorie d’istituto provinciali hanno raggiunto i tre anni di servizio e sono in possesso dei 24 CFU, anzi, sono nel quarto anno di servizio in provincia di Trento, ha di fatto inserito un concorso riservato, con tre modifiche rispetto a medesima procedura prevista con le L. 15/2018: l’inserimento di una prova per l’attribuzione di parte del punteggio, l’obbligo di conseguire abilitazione con l’iter in vigore all’effettuazione del concorso e, infine, le assunzioni in ruolo dopo l’esaurimento delle graduatorie del riservato in corso e su eventuali ulteriori posti derivati da una percentuale delle cattedre temporanee stabili, allo studio.

Pur essendo molto tecnici, questi due emendamenti – come detto – intervengono su versanti molto cari ai docenti, motivo per cui sono felice di esser riuscita, con questa iniziativa, a dar concretamente voce alle loro istanze, anche grazie al supporto su questo fronte dell’Assessore Mirko Bisesti, che sul versante della scuola, sin dall’inizio della Legislatura, si sta spendendo davvero senza riserve.

È quanto affermato in una nota dalla Capogruppo provinciale della Lega Salvini Trentino Mara Dalzocchio