VIDEONEWS & sponsored

(in )

DALZOCCHIO (LEGA) * LAVORI AULA: « RINVIO CONSIGLIO PROVINCIALE PER GIUNTA PAT IN QUARANTENA, DAL CONSIGLIERE GHEZZI CRITICHE E INSINUAZIONI SENZA FONDAMENTO »

“Neppure la non semplice situazione epidemiologica, a quanto pare, ha sottratto al consigliere di Futura Paolo Ghezzi il gusto per la polemica a prescindere. Diversamente, infatti, non si spiegherebbe come mai il collega abbia diffuso un comunicato dove – nel commentare il rinvio alla settimana prossima del Consiglio provinciale, causa quarantena fiduciaria della Giunta – ha denunciato che questo, «nell’anno 2020», rappresenta «una figuraccia per l’autonomia trentina».

Ora, posto che nella pur scarna nota ghezziana le imprecisioni prosperano – si scrive, per esempio, che il Presidente del Consiglio provinciale «ha annunciato» annullamento e rinvio del Consiglio, mentre invece il tutto è stato discusso dai Capigruppo su convocazione del Presidente Kaswalder: è molto diverso -, ci tengo a precisare che i sette giorni di attesa di qui al prossimo Consiglio non sono affatto, come affermato dal consigliere di futura, dovuti a chissà quale lacuna sulla disponibilità del software per la convocazione in modalità virtuale. Questo, infatti, è un tema secondario.

Ad imporre tale tempistica è invece il Regolamento del Consiglio provinciale all’articolo 61 comma 3, relativamente alla convocazione del Consiglio, ove stabilisce come la stessa sia disposta «con lettera raccomandata, ai Consiglieri e agli Assessori, al loro domicilio, almeno cinque giorni prima della seduta». Ora, trattandosi di «cinque giorni» lavorativi, ritengo che sia evidente come «la figuraccia» non l’abbia fatta l’autonomia trentina ma, forse, qualche collega dal comunicato un po’ troppo facile.

È quanto affermato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Mara Dalzocchio.