TAR - TRENTO: FOCUS SENTENZA CHIUSURE DOMENICALI PAT
Intervista al dottor Fulvio Rocco
Presidente Tribunale amministrativo regionale Trento

“Tra le novità introdotte con l’Assestamento di bilancio da poco varato dal Consiglio provinciale, c’è anche quanto previsto da un mio emendamento – approvato in Aula – che fissa un fondamentale principio di equità fino ad oggi non considerato: quello prevede che gli stranieri, per poter accedere alle graduatorie Itea, dovranno d’ora in poi presentare una documentazione attestante la condizione economico-patrimoniale del nucleo famigliare nel paese d’origine e di provenienza.

Passaggio ovvio, si dirà. Eppure finora la prassi è stata ben diversa, cosa che ha alimentato la possibilità – d’ora in avanti scongiurata – che il possesso di beni anche ingenti nei Paesi di provenienza non fosse incluso nella valutazione economico-patrimoniale, con la conseguente assegnazione di alloggi a chi, in ragione della propria effettiva condizione, non ne avrebbe avuto diritto. Rispetto a ciò, l’emendamento approvato segna tuttavia un deciso ed atteso cambio di passo che mira anche a rispondere alle esigenze dei trentini.

Numerose, infatti, sono state negli anni le discussioni sulla possibilità che nelle graduatorie Itea godessero di posizioni avanzate soggetti e nuclei familiari che, a dispetto di quanto poteva apparire, non versavano affatto in una condizione di bisogno. Ora però, con tale svolta legislativa della quale sono onorata di essere stata proponente, il principio di equità su questo versante è stato pienamente ripristinato, confermando come il cambiamento per il quale è stata chiamata a governare in Trentino la Lega si stia davvero e concretamente realizzando”

È quanto affermato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Mara Dalzocchio.