VIDEONEWS & sponsored

(in )

DALZOCCHIO (LEGA) * CIRCONVALLAZIONI TRENTO E ROVERETO: « SONO NEL RECOVERY PLAN, È UN GRAN SUCCESSO DELLA GIUNTA FUGATTI E DI TUTTO IL TRENTINO »

“Sono particolarmente soddisfatta dell’avvenuto inserimento nel Recovery Plan – il Piano nazionale di ripresa e resilienza, approvato nelle scorse ore dal Consiglio dei ministri – dei progetti delle circonvallazioni ferroviarie di Trento e Rovereto. Una notizia che, se da un lato ripaga senza dubbio l’impegno e la determinazione della Giunta Fugatti, dall’altro costituisce un traguardo sia della Lega alla guida della nostra Provincia sia, a ben vedere, di tutto Trentino.

Sì, perché la realizzazione di queste due grandi opere – che sono state oggetto di ripetuti confronti tra il presidente della Provincia di Trento Fugatti e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti – avrà inevitabilmente un impatto positivo nell’ammodernamento e nello sviluppo del nostro territorio. Va inoltre sottolineato come la realizzazione di tali opere sarà affidata ad un commissario straordinario con ampi poteri derogatori rispetto alle procedure ordinarie; ciò a significare che i lavori di cui si sta parlando avranno luogo con tempistiche certamente assai accelerate rispetto a quelle ordinarie, legati ai noti iter e passaggi.

Difficile, insomma, non trovare molto positiva e incoraggiante questa notizia, che – in una fase estremamente difficile per la nostra economia, a partire da quella turistica, con una stagione invernale a tutt’oggi mai partita, ma non solo – ci aiuta da una parte a immaginare già il Trentino di domani, quello post-Covid, e, dall’altra, ci ricorda come la Giunta provinciale, ben lungi dal gestire passivamente questa situazione, sia al lavoro davvero, pur con le forti criticità pandemiche, per cambiare in meglio il nostro territorio; e di questo, come cittadina prima ancora che come esponente leghista e delle istituzioni, sono davvero orgogliosa”

È quanto affermato in una nota dalla Capogruppo provinciale della Lega Salvini Trentino, Consigliere Mara Dalzocchio.