QUALI STRATEGIE ITAS PER IL 2020?

Intervista a Raffaele Agrusti, amministratore delegato e Direttore generale

 

Appare oggi su un quotidiano locale la notizia che in questi giorni si sarebbe svolto un tavolo verde dove si è affrontata l’emergenza fitopatie parlando esclusivamente della cimice asiatica. Si tratta di un parassita notoriamente nocivo prevalentemente per il settore melicolo mentre dalla lettura dell’articolo pare emergere che non sia stata proferita parola sul problema della drosophila suzukii parassita invece dei piccoli frutti.

La notizia va naturalmente confermata ma per ora, e ancora una volta, la stampa da risalto alla disparità di comportamento dell’assessora all’agricoltura nei confronti di problemi che affliggono il settore melicolo rispetto ad altri comparti della frutticoltura trentina.

I Piccoli Frutti non sono figli di un Dio minore e la cosa che desta particolare disappunto è che i piani normativi per risolvere i due problemi di fatto si sormontano.

Gabbie di quarantena, deroghe al DPR 357 del ‘97, studi ambientali per valutare l’immissione di parassitoidi, studi di sostenibilità delle azioni coordinate, aiuti ai settori colpiti possono infatti riguardare entrambi i parassiti procedendo in parallelo ed in molti casi organizzando soluzioni in sinergia.

Ci auguriamo che nei prossimi giorni ci sia una forte presa di posizione da parte di quello che ormai si può definire sempre più “l’assessorato alle mele” relativamente ad una reazione dura e ambientalmente sostenibile che porti avanti per quest’altro fastidioso parassita soluzioni concrete nel solco di quello che si sta provando a fare per la cimice asiatica.

 

Tutto ciò premesso,
si interroga il Presidente della Provincia per conoscere:
1. se risponde al vero come riportato dalla stampa, che l’assessorato in occasione del tavolo verde si è occupato solo di cimice asiatica, quale sia lo stato dell’arte del percorso di lavoro per individuare soluzioni praticabili per la lotta alla drosophila suzukii.
A norma di regolamento si chiede risposta scritta.

*
Michele Dallapiccola, Paola Demagri,Ugo Rossi