VIDEONEWS & sponsored

(in )

CRTCU TRENTO * VINCITE: « LA LEGGE DI BILANCIO 2021 RINNOVA LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI, VALGONO SOLAMENTE I PAGAMENTI ELETTRONICI »

La novità è contenuta nel comma 1.095 della legge di bilancio 2021, promulgata il 30 dicembre 2020. Nella legge che definisce i parametri fondamentali della lotteria degli scontrini sono state infatti inserite le parole: “esclusivamente attraverso strumenti che consentano il pagamento elettronico”. Nella legge viene inoltre indicato che entro e non oltre il 1° febbraio 2021 dovrebbe essere reso disponibile il provvedimento congiunto di Agenzia delle dogane e dei monopoli e Agenzia delle Entrate contenente i dettagli di estrazioni, premi, ecc. Ad oggi – 29 gennaio 2021 – non vi è alcuna traccia di questo provvedimento.

Nonostante il termine di avvio sia stato prorogato anche per far sì che gli esercenti abbiano tutto il tempo di “adeguare il software del registratore di cassa telematico”, procedura da effettuare in ogni caso entro il 1° aprile 2021, la lotteria dovrebbe partire con il 1° febbraio. Come la cosa si svolgerà nella prassi, resta quindi un’incognita.
Si può generare intanto il codice lotteria…

Ciò che si può fare nel frattempo è generare il proprio “codice lotteria”: la registrazione avviene sul portale  semplicemente inserendo il proprio codice fiscale. Si ottengono così un codice a barre e un codice alfanumerico di 8 cifre da tenere con sé in formato cartaceo o digitale da esibire all’esercente prima di ogni pagamento.

Esclusi alcuni tipi di pagamento
Ogni pagamento deve essere effettuato “cashless”, ovvero senza contanti, utilizzando bancomat, carta di credito o di debito oppure altri metodi di pagamento (come ad es. satispay). Non sono ammessi pagamenti cd. “misti”, ossia parte in contanti e parte cashless, e non vengono conteggiati i pagamenti effettuati con ticket restaurant. Parimenti, non contano gli acquisti online, quelli per i quali viene emessa fattura e quelli per i quali si fornisce il proprio codice fiscale ai fini di detrazione o deduzione fiscale.
Quali sono i premi?
Nel caso in cui la lotteria abbia inizio il 1° febbraio, la prima estrazione settimanale dovrebbe avvenire il 12 marzo 2021.

Durante le estrazioni, vengono premiati sia gli esercenti che i consumatori con:

15 premi settimanali da € 25.000 per chi acquista e € 5.000 per chi vende;

10 premi mensili da € 100.000 per chi acquista ed € 20.000 per chi vende;

1 premio annuale da € 5 milioni per chi acquista ed € 1 milione per chi vende.

Tutte le vincite sono esenti da imposte.
La vincita sarà notificata all’interessato dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli tramite PEC oppure raccomandata con avviso di ricevimento. Sarà inoltre possibile verificare le proprie vincite dall’area riservata del portale, che verrà attivata una volta che l’iniziativa prenderà il via. L’accesso potrà essere effettuato tramite SPID, carta nazionale dei servizi (CNS) oppure credenziali Fisconline/Entratel rilasciate dall’Agenzia delle Entrate.

Segnalazioni dei consumatori
I consumatori potranno segnalare eventuali comportamenti ostruzionistici dei commercianti o la mancata accettazione del codice lotteria da parte degli esercenti stessi (art. 1 comma 540 della l. 232/2016). L’acquisizione del codice lotteria e la sua successiva trasmissione al sistema di gioco da parte del prestatore dei beni o servizi, assieme agli altri dati dell’operazione necessari per partecipare alla lotteria, sono infatti indispensabili per permettere all’acquirente di prendere parte all’estrazione a premi. Tali segnalazioni dovrebbero, però, essere possibili solamente a partire dal 1° marzo 2021 (salvo rinvii).