QUALI SONO I VERI NUMERI DELLA PANDEMIA IN TRENTINO?

Diretta video a cura di "Trentino In Azione "

***

VIDEOINTERVISTA AL SEGRETARIO UIL FPL TRENTINO

MARCELLA TOMASI

Focus su: « Pat ed Enti Locali/ Covid / Contratti Collettivi / Scuola / Centrosinistra e Lega

Programma cashback: cosa, come, quando? Dall’8 dicembre, l’iniziativa premierà chi paga senza contanti.

Il 2021 si presenta come un anno dedicato alla lotta contro l’evasione fiscale. Il programma cashback e la lotteria degli scontrini, previsti dal Governo, hanno proprio lo scopo di stimolare sia i cittadini che gli esercenti a combattere l’evasione fiscale, mettendo a disposizione dei “premi” per entrambe le parti.

Per poter partecipare alle due iniziative, è necessario essere maggiorenni, essere residenti in Italia, ed effettuare acquisti “fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione” presso negozi fisici – non valgono gli acquisti online. Ricordiamo che dal 2016 per gli esercenti vige l’obbligo di accettare i pagamenti con carta, tranne per i casi di impossibilità tecnica.

Ma come funzionerà nel dettaglio il programma cashback?
Il programma cashback ha lo scopo di incentivare i pagamenti cashless, cioè effettuati tramite carta di credito, carta di debito-bancomat, carta prepagata o carta/app connessa a circuiti di pagamento privati e a spendibilità limitata.

Per aderire al programma, bisogna scaricare l’app IO (disponibile sia per iOS che per Android), registrarsi utilizzando il proprio SPID o la propria carta d’identità elettronica, e infine associare uno o più strumenti di pagamento – quelli che verranno utilizzati per effettuare gli acquisti.

Da quando partirà il programma?

delle finanze nei prossimi giorni. Si tratta di un periodo sperimentale, che vale fino al 31 dicembre 2020. Durante questo periodo, si ha diritto al rimborso qualora venga effettuato un minimo di 10 transazioni. Il rimborso è pari al 10% dell’importo di ogni singola transazione, fino ad un valore massimo di € 150. Le transazioni di importo superiore a 150 euro concorrono per un importo di 150 euro. Il rimborso è concesso su un valore massimo di 1.500 euro.

E dopo il periodo sperimentale?
Al termine del periodo sperimentale, il periodo per effettuare gli acquisti diventa di sei mesi: