News immediate,
non mediate!

CRCTU – WWW.CENTROCONSUMATORI.TN.IT * « AGCOM – DOMANDE DI CONCILIAZIONE PER TELECOMUNICAZIONI, DAL 1° MARZO 2021 NUOVE ISTANZE CONCILIAWEB CON SPID O CIE »

Scritto da
10:30 - 16/02/2021

AGCOM – Domande di Conciliazione nel campo delle telecomunicazioni – Dal 1° Marzo 2021 per la presentazione di nuove istanze sarà possibile accedere alla piattaforma Conciliaweb esclusivamente mediante SPID o Carta d’identità elettronica (CIE).

Come forse è già noto, nel campo delle telecomunicazioni elettroniche, internet e pay- tv, la conciliazione è uno strumento di risoluzione delle controversie, obbligatorio per le parti in campo, cioè utenti e società di telecomunicazioni, dopo aver inoltrato un reclamo non andato a buon fine e prima di adire le vie legali. Esistono diverse tipologie di conciliazione: quelle paritetiche, di norma gestite dalle associazioni dei consumatori e quella ges tita direttamente dall’ Autorità pe r le garanzie nelle comunicazioni attraverso i cosiddetti Consigli regionali delle comunicazioni (Corecom). I Corecom si servono da ormai diversi anni di una piattaforma online chiamata ConciliaWeb che si trova a questo indirizzo: https://conciliaweb.agcom.it/conciliaweb/login.htm.

Fino ad ora, per inoltrare la domanda bastava iscriversi registrandosi con il proprio codice fiscale e inserendo una password. Si poteva accedere in autonomia oppure era possibile indicare un’associazione dei consumatori o un avvocato che tutelasse i nostri interessi. Dal prossimo primo marzo invece entreranno in vigore nuove modalità obbligatorie per l’accesso alla conciliazione. Si tratta dello SPID o Carta d’identità elettronica.

Coloro che hanno già avviato una procedure di conciliazione potranno continuare a utilizzare come credenziali di accesso il codice fiscale e la password fino alla conclusione delle procedure e, comunque, non oltre il 30 settembre 2021. Come si legge infatti in una nota “L’Agcom accogliendo le istanze di alcune Associazioni di consumatori, anche in considerazione della difficoltà per i cittadini di ricevere assistenza presso gli uffici dei Corecom legate all’emergenza sanitaria, ha ritenuto opportuno concedere agli utenti della piattaforma un periodo di tempo maggiore per adattarsi alle novità introdotte dalla legislazione nazionale e recepite nella delibera n. 670/20/CONS dell’Agcom”.

Ricordiamo che lo SPID, ovvero il Sistema Pubblico d’Identità Digitale è una modalità per accedere ai servizi online della pubblica amministrazione (ad esempio, prenotazioni sanitarie, iscrizioni scolastiche, accesso alla rete wi-fi pubblica, pratiche d’impresa e dei privati aderenti, ecc…). Per ottenerlo si può scegliere anche come attivarlo, se gratuitamente o a pagamento, sul sito di uno dei gestori di identità abilitati oppure in alternativa ci si può recare presso una delle pubbliche amministrazioni che possono svolgere le procedure per l’identificazione, consentendo il rilascio successivo dello SPID.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.