Le Sezioni riunite in sede di controllo della Corte dei conti hanno dato il via libera agli Accordi collettivi di lavoro che prevedono il coinvolgimento dei medici di base e dei pediatri per il rafforzamento delle attività territoriali di diagnostica di primo livello e di prevenzione della trasmissione di Sars-cov-2 mediante l’esecuzione, in modo uniforme su tutto il territorio nazionale, di tamponi antigenici rapidi.