VIDEONEWS & sponsored

(in )

COPPOLA (FUTURA) * TRASPORTI: « BENE IL COLLEGAMENTO FERROVIARIO DIRETTO BOLZANO–MILANO E RITORNO, MA SI IMPLEMENTINO LE CORSE »

Bene il collegamento ferroviario diretto Bolzano–Milano e ritorno, ma si implementino le corse.

È stato finalmente inaugurato ieri 15 dicembre 2019 il nuovo collegamento diretto con Frecciarossa Bolzano – Milano, fortemente voluto dalla popolazione del Trentino Alto-Adige.

Infatti la petizione popolare, lanciata da Alto Adige Innovazione sulla piattaforma Change, per chiedere l’istituzione di una linea ferroviaria diretta tra Bolzano e Milano, ha raccolto oltre 5 mila firme.

La Provincia di Bolzano ha collaborato con Trenitalia al fine di arrivare a questo risultato e io stessa avevo sollecitato il settembre scorso la Provincia di Trento a rafforzare la richiesta, presentando a Trenitalia anche le richieste e le esigenze della cittadinanza trentina.

Il collegamento diretto Bolzano Milano è molto importante se si considera l’ampio bacino turistico, di grande rilevanza strategica, che Milano e il suo hinterland e più in generale la Lombardia sono in grado di far confluire sul Trentino e l’Alto Adige, ma offre l’opportunità anche di attrarre una maggior quota di turismo internazionale.

Si ritiene inoltre fondamentale perché è un tassello verso l’alleggerimento del traffico in A22, che tanto beneficio porterebbe alla viabilità, alla qualità dell’aria e all’ambiente in generale.

La partenza quotidiana del Frecciarossa da Bolzano è prevista alla 8.45 (9.19 da Trento) con arrivo a Milano alle 11.45. Il ritorno da Milano è alle 15.45 con arrivo a Bolzano alle 18.48.

Un orario che può essere favorevole per i turisti ma non certo per coloro per esempio che si devono recare a Milano per lavoro. Sono infatti molti i professionisti che hanno la necessità di raggiungere il capoluogo lombardo già in mattinata e l’orario attuale lo impedisce. È noto inoltre che ci sono trentini che devono raggiungere Milano per motivi sanitari, magari per visite mediche in giornata. Non c’è dubbio poi che l’intervallo di tempo tra arrivo e partenza sia veramente ristretto. Ecco quindi l’opportunità di implementare le corse dirette Bolzano – Milano e ritorno, prevedendo l’arrivo nel capoluogo lombardo di prima mattina e il ritorno con partenza nel tardo pomeriggio.

Un problema simile causa la soppressione della corsa del Frecciargento delle 5.47 del mattino in partenza da Trento con arrivo a Roma alle 9.53. La corsa successiva raggiunge la capitale alle 11.10 e si comprende facilmente che chi ha la necessità di arrivare magari per lavoro in mattinata dovrà ricorrere all’aereo.

Considerato che l’assessore ai trasporti della Provincia di Bolzano ha dichiarato “lavoreremo per ottimizzare gli orari e rendere il collegamento sempre più attrattivo”

interrogo il presidente della Provincia autonoma di Trento per sapere:

se sia concorde con l’opinione che l’orario del nuovo Frecciarossa Bolzano – Milano e ritorno non favorisca quel tipo di utenza che ha bisogno di raggiungere il capoluogo lombardo per lavoro, o per impegni mattutini;

se ritenga utile presentare a Trenitalia una richiesta di ampliamento delle corse dirette tra Bolzano e Milano e ritorno, prevedendo in particolare una partenza da Bolzano che consenta l’arrivo a Milano verso le 9 del mattino e una corsa da Milano per Bolzano verso le 19;

se ritenga opportuno chiedere sempre a Trenitalia di verificare la possibilità di ripristinare la corsa del Frecciargento che partiva da Trento per Roma alle 5.47 e che permetteva all’utenza di raggiungere la capitale in un orario consono con le esigenze di lavoro del mattino.

 

*

Cons. Lucia Coppola