Necessità di un collegamento ferroviario diretto Trento – Milano. Premesso che: una petizione popolare, lanciata da Alto Adige Innovazione sulla piattaforma Change.org, chiede l’istituzione di una linea ferroviaria diretta tra Bolzano e Milano. Ad oggi la raccolta è arrivata ad oltre 5 mila firme;

La richiesta riguarda un diretto Frecciargento o Frecciabianca senza cambio treno a Verona;

Considerato che:

la necessità di un collegamento diretto si basa su dati forti:

l’afflusso di potenziali fruitori del direttissimo è considerato in continuo incremento, vista la grande attrattività sul piano economico del capoluogo lombardo;

le Frecce garantirebbero la possibilità di modulare orari e giornate in base al verificabile afflusso di passeggeri, più importante nei giorni feriali e meno in quelli festivi;

Visto:

il bacino turistico, di grande rilevanza strategica, che Milano e il suo hinterland e più in generale la Lombardia sono in grado di far confluire sul Trentino e l’Alto Adige;

la questione ambientale: con il collegamento diretto si potrebbe alleggerire in maniera significativa il traffico automobilistico che percorre l’A22, con uscita ad Affi, transito sulla bretella fino a Peschiera e poi sulla A4 nel classico tragitto su gomma Bolzano-Trento- Milano.

l’esperienza del Flixbus, mezzo di trasporto richiestissimo, è un altro dato a sostegno della necessità di un collegamento ferroviario diretto;

l’assessore provinciale ai trasporti di Bolzano ha incontrato i vertici di RFI e di Trenitalia e sembra che ci siano delle aperture a tale opportunità;

l’assessore altoatesino ha inoltre annunciato che la Provincia di Bolzano potrebbe inserirsi nell’operazione favorendo anche finanziariamente l’avvio di una linea ferroviaria diretta sulla tratta Bolzano-Milano

 

si interroga il presidente della Provincia autonoma di Trento per sapere:

se sia a conoscenza della petizione lanciata da Alto Adige Innovazione sulla piattaforma Change.org, con la quale si chiede un collegamento ferroviario diretto tra Bolzano e Milano;

se ravvisi l’importanza strategica di un tale collegamento diretto;

se ritenga utile rafforzare la richiesta della Giunta provinciale di Bolzano, sollecitando Trenitalia e a RFI in tal senso;

se ritenga fattibile, al pari della Provincia di Bolzano, un supporto finanziario all’avvio del collegamento ferroviario diretto.

 

*

Lucia Coppola

consigliera provinciale FUTURA