VIDEONEWS & sponsored

(in )

COPPOLA (FUTURA) – INTERROGAZIONE * COVID: « LA PAT PUÒ CONFERMARE CHE SONO 97 I MINORI COLPITI DA CORONAVIRUS DALL’INIZIO DELLA PANDEMIA? »

Conoscere i dati del contagio scorporati per età per affrontare con maggiore consapevolezza l’emergenza Covid. Tamponi a chi riprende l’attività lavorativa anche per isolare gli asintomatici. Il Covid – 19 non è una malattia che colpisce solo gli anziani. Eppure per settimane più di qualche esperto aveva sottolineato come il coronavirus colpisse soprattutto i soggetti di età più avanzata e con patologie pregresse. In realtà, leggendo i dati più recenti rilasciati dalle Regioni, lo scenario è più complesso.

Il Presidente Fugatti in conferenza stampa ha affermato che in Trentino vi sono 97 minori positivi al tampone. Ciò fa presupporre che siano tanti i minorenni portatori asintomatici del virus.
Queste informazioni sono importanti perché molti ragazzi e ragazze, pensando di essere immuni per la giovane età, potrebbero mettere in atto atteggiamenti errati di leggerezza nella protezione ed infettare la parte più debole della popolazione ma non solo, anche i genitori e i bambini e adulti in genere con cui entreranno in relazione.

Lo stesso vale per i bambini, ai quale è difficile far comprendere l’ importanza del distanziamento sociale. Ci sono genitori che potrebbero allentare l’attenzione verso i figli piccoli perché convinti che il Coronavirus non colpisca le fasce più basse di età.

Considerato inoltre che i test sierologici ad oggi non sono attendibili, ritengo sia importante nella fase di ripresa del lavoro aumentare il numero dei tamponi, praticandoli alle persone che a scaglioni riprenderanno l’attività lavorativa. Non basta la misurazione della temperatura ma bisogna isolare gli asintomatici, evitando nuovi possibili focolai.

 

*

Ciò premesso interrogo il presidente della Provincia di Trento per sapere:

se abbia a disposizione e quindi possa rendere noti i dati dei contagi in Trentino divisi per fasce di età;

se può confermare che sono 97 i minori colpiti da Coronavirus dall’inizio della pandemia ad oggi e quale sia la fascia di età più colpita tra di loro;

quanti minorenni sono ad oggi guariti, quanti stanno aspettando la guarigione in quarantena a casa e se qualcuno di loro è attualmente ricoverato;

ritenendo assolutamente importante che i più giovani possano ritornare ad avere contatti con nonni, zii e familiari stretti se non ritenga importante evidenziare alle famiglie che il Covid-19 colpisce anche la fascia più giovane della popolazione e che quindi particolare attenzione dovrà essere riservata a loro e alle persone con cui verranno in contatto, soprattutto gli anziani;

se intende aumentare il numero dei tamponi ed effettuarli soprattutto a coloro che rientreranno a scaglioni al lavoro, in modo da isolare tempestivamente anche i portatori asintomatici che, con l’allentamento delle limitazioni, potrebbero infettare le persone con cui arriveranno in contatto.

 

*
Cons. Lucia Coppola