News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

COPPOLA E GHEZZI (FUTURA) * DISPOSITIVI CONTROLLO SUI TRENI REGIONALI: « È VERO CHE TRENITALIA AVREBBE PROPOSTO ALLA PAT DI PORTARLI DA CINQUE A UNO? »

Scritto da
18.25 - mercoledì 12 giugno 2019

Interventi di semplificazione della validazione sui treni regionali. Un capotreno in servizio lungo la linea regionale del Brennero fra Veneto, Trentino e Bolzano utilizza ben cinque diversi dispositivi elettronici per verificare i biglietti e le tessere elettroniche. Le organizzazioni sindacali di categoria hanno chiesto a Trenitalia una semplificazione del lavoro di verifica, prevedendo di adottare un unico sistema/applicativo in grado di leggere gli abbonamenti, rendendo in tal modo più semplice ed efficiente il lavoro del capotreno.

Il progetto, presentato da Trenitalia, prevede un costo di realizzazione di circa 50 mila a carico della Provincia di Bolzano e altrettanti a carico della Provincia Trento.

Parrebbe che la Provincia di Trento, a differenza di quella di Bolzano, avrebbe rifiutato la proposta di Trenitalia, giudicandola troppo onerosa.

 

*

Tutto ciò premesso si interroga il presidente della Provincia di Trento per sapere:

se corrisponde al vero che Trenitalia avrebbe proposto alla Provincia di Trento un progetto per la semplificazione del lavoro di controllo dei capitreno che gravitano nella tratta del Brennero portando da cinque a uno i dispositivi di controllo;

in base a quale valutazione e quali parametri si ritengano troppo alti i costi imputabili alla Provincia di Trento;

se non ritenga che un intervento di semplificazione del lavoro possa rendere lo stesso più efficiente e produttivo;

come intenda affrontare un problema che è stato sollevato dalle organizzazioni sindacali di categoria, che sono portavoce di un disagio dei lavoratori del settore.

 

*

LUCIA COPPOLA

consigliera provinciale FUTURA 2018

PAOLO GHEZZI

consigliere provinciale FUTURA 2018

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.