VIDEONEWS & sponsored

(in )

COOPERAZIONE SALUTE TRENTINO * CORONAVIRUS: ODORIZZI, « LA COPERTURA SANITARIA È OPERATIVA QUALORA SI VERIFICHI IL RICOVERO A SEGUITO DI INFEZIONE DA COVID-19 »

In questo difficile momento, Cooperazione Salute Trentino, è al fianco dei propri assistiti e delle cooperative integrando tutti i piani sanitari, senza alcun onere aggiuntivo, con una prestazione dedicata alle necessità sanitarie legate al Coronavirus. “In sintesi, la prestazione sanitaria Covid-19 è integrativa in tutti i nostri piani sanitari – viene spiegato dal presidente Michele Odorizzi (nella foto) – contrattuali, di welfare sanitario aziendale, nelle volontarie collettive. La prestazione specifica non prevede alcun costo in più per le cooperative o per l’iscritto, compresi i familiari in caso sia stata attivata l’estensione al nucleo della copertura. Novità è anche il sussidio che in forma di servizi resi dalle cooperative è doppio di quello in forma monetaria: uno stimolo all’attività delle nostre cooperative associate”.

La copertura sanitaria è operativa qualora si verifichi il ricovero a seguito di infezione da Covid-19 diagnosticata e certificata.

 

*

Cosa prevede

Diarie da ricovero: 50 euro al giorno per un massimo di 50 giorni (non sono previsti giorni di franchigia). Diaria presso strutture di degenza: 50 euro al giorno per un massimo di 50 giorni (non sono previsti giorni di franchigia). Sussidio post ricovero terapia intensiva: rimborso fino ad un massimo di 2.000 euro delle spese per servizi forniti da cooperative del sistema (dall’assistenza domiciliare alla convalescenza residenziale temporanea, dalla santificazione dei locali ai trasporti per le analisi periodiche, per citare alcuni esempi).

In alternativa al rimborso, una erogazione di 1.000 euro una tantum. Sussidio in caso di decesso: 2.500 euro una tantum.

Validità della copertura: dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 con possibilità di richiedere indennità e rimborsi retroattivamente per chi è già iscritto a Cooperazione Salute dal 1° gennaio 2020. In caso di nuova iscrizione (nuove cooperative che aderiscono alla mutua, nuovi dipendenti, nuove categorie di lavoratori non coperte dal contratto, soci, ecc.) la prestazione integrativa Covid-19 decorrerà dalla data di attivazione della copertura.

 

*

Un aiuto concreto

“Chi desidera tutelare i propri familiari con la copertura Covid-19 – viene aggiunto da Odorizzi – dovrà comunque estendere la copertura in essere al proprio nucleo e, automaticamente, la copertura Covid-19 si attiverà per il nucleo familiare interessato con decorrenza a partire dalla data di attivazione della copertura”.

Stessa cosa vale per le cooperative intenzionate ad attivare una copertura per soci, amministratori, collaboratori per i quali non è prevista sanità integrativa contrattuale.

“E’ opportuno precisare che, la prestazione integrativa Covid-19, non può essere attivata singolarmente. Sarà inclusa solo ed esclusivamente – viene detto – nell’attivazione di una copertura sanitaria di Cooperazione Salute Trentino. Le cooperative sono invitate a fare proposte di servizi comunicandole a [email protected] Le idee di servizio ritenute accreditabili dal consiglio di amministrazione di Cooperazione Salute Trentino saranno pubblicate sul sito e rese fruibili agli assistiti”.