PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

"Il Trentino news" (puntata n° 13)

Pro Loco: Conzatti, (IV) “Parole Renzi strumentalizzate, da sempre pro impegno sociale”.

In Italia si ricorda “la casalinga di Voghera”, in Germania “la casalinga sveva”; negli USA si fa riferimento al “lattaio dell’Ohio”, in Italia al “contadino di Poggio Versezio”.

Vorrà dire che da oggi avremo anche il “presidente della Pro Loco di Scandicci”. Sdrammatizza così, Donatella Conzatti, la polemica nata tra alcuni presidenti di Pro Loco dopo il faccia a faccia tra il leader di Italia Viva e Matteo Salvini.

Matteo Renzi – sottolinea la Conzatti – rimproverando all’ex Ministro dell’Interno, nelle folli giornate del Papete, uno scarso rispetto delle Istituzioni, ha fatto un richiamo ai presidenti delle Pro Loco non come immagine di scarso valore etico e politico ma piuttosto come uno dei presidi più vicini al territorio di attività sociale e civile.

Spesso – aggiunge la Senatrice di Italia Viva – in politica si utilizzano delle formule popolari che servono a semplificare un concetto ma che in alcun modo vogliono o devono risultare offensive per chi ritiene di identificarcisi in quella figura.

Per questo penso che Matteo Renzi – conclude la Conzatti – che nella vita prima ancora che Presidente del Consiglio è stato scout, Sindaco e Presidente della Provincia – conosca sin troppo bene il valore delle Pro Loco e mai è stata sua intenzione ridicolizzarne o sminuirne il ruolo o l’attività.