Conzatti (FI * EDUCAZIONE CIVICA: « SUPERIAMO L’IMPASSE DI UN DIBATTITO POLITICO POCO COSTRUTTIVO SUI PERCORSI DI EDUCAZIONE ALLE PARI OPPORTUNITÀ NELLE SCUOLE »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Ho una lunga storia politica di impegno a favore della parità di genere (che non ha nulla a che fare col gender). Da segretaria politica e coordinatrice del Forum Parità fino al comitato Non Ultimi. Anche Forza Italia ha una lunga storia di impegno a favore della parità di genere.

Lo dimostrano le battaglie che porto avanti insieme a quelle della Vice Presidente della Camera, Mara Carfagna(#nonènormalechesianormale). Ho depositato una richiesta per istituire una Commissione per i diritti delle donne e la parità di genere, con un ddl a firma Bernini – Conzatti. C’è l’impegno della già Ministra all’Istruzione, Mariastella Gelmini affinché la cultura del rispetto sia insegnata a scuola.

E ancora, in parlamento stiamo lavorando per prorogare la legge Golfo- Mosca per la presenza delle donne nei CdA e nei Collegi Sindacali. Una legge che ha permesso alle donne nei Cda delle società quotate di passare dal 5,6% (172) del 2010 al 35% (1.240) del 2018.

Da parlamentare eletta in Trentino, in merito al dibattito suicorsi di educazione alla parità di genere nelle scuole, non posso che confermare un pensiero consolidato.
E faccio una proposta concreta per uscire dall’impasse: nelle scuole si torni ad insegnare educazione civica.

Ritengo che sin dai primi anni di formazione ai ragazzi vadano dati gli strumenti per affrontare i temi della vita di oggi: la violenza anche verbale, il bullismo, il cyberbullismo, la parità di genere, il rifiuto di ogni forma di discriminazione, il rispetto per gli altri e per l’ambiente. Oltre che i fondamentali della nostra Costituzione italiana.

*
Senatrice Donatella Conzatti