News immediate,
non mediate!

CONZATTI (FI) * A22 – INTERROGAZIONE AL PRESIDENTE CONTE: « CHIEDERE ALL’AUSTRIA DI SUPERARE GLI ATTUALI LIMITI AL TRANSITO DI MEZZI PESANTI LUNGO L’ASSE DEL BRENNERO »

Scritto da
15:28 - 7/02/2019

La senatrice Donatella Conzatti sollecita il Governo affinché prenda una posizione sulle limitazioni di traffico imposte unilateralmente dall’Austria, con un’interrogazione al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

L’interrogazione è finalizzata a sapere se “il Presidente del Consiglio non intenda tempestivamente chiedere al Suo omologo Austriaco un incontro volto a raggiungere un Accordo che possa superare, amichevolmente, per quanto riguarda l’Italia, gli attuali limiti al transito di mezzi pesanti lungo l’asse del Brennero”.

La questione è rimbalzata al centro delle cronache lo scorso fine settimana quando, durante una bufera di neve, si è paralizzato il traffico sull’autostrada A22.

Conzatti rileva che ogni venerdì sera, si forma una lunga colonna di mezzi pesanti sull’A22 versante a sud del Brennero, per il divieto notturno e il nuovo divieto di circolazione del sabato mattina in Tirolo. Ciò determina non solamente un problema di circolazione ma anche di sicurezza, infatti, i mezzi pesanti che trasportano merci deperibili e quelli autorizzati a circolare anche di notte, per evitare di rimanere bloccati dall’entrata in vigore dei divieti austriaci, tentano di superare la colonna di Tir per soddisfare i committenti e consegnare le merci, un servizio essenziale per l’economia dell’Italia;

La senatrice trentina ricorda che seppure in maniera non ufficiale, la Commissaria Europea per i trasporti, Violetta Bulc, a margine di un convegno che si è svolto il 16 aprile 2018 a Vienna, ha messo in guardia l’Austria a prendere iniziative unilaterali sul transito dei mezzi pesanti lungo l’asse del Brennero.

Riguardo le misure di limitazione del traffico introdotte dal Governo austriaco, la Commissaria ha rilevato che, pur comprendendo le motivazioni di carattere ambientale del provvedimento, l’Unione Europea può accettare un contingente al transito di veicoli solamente “in circostanze molto specifiche”, che devono essere giustificate dal Paese che le propone.

Il Regolamento (CE) n. 2679/1998, sul funzionamento del mercato interno in relazione alla libera circolazione delle merci tra gli Stati membri, prevede una particolare procedura per inibire iniziative unilaterali restrittive degli scambi e rimuovere gli ostacoli alla libera circolazione delle merci Consente alla Commissione di intervenire chiedendo allo Stato membro interessato di adottare le misure necessarie a rimuovere l’ostacolo entro un termine da essa stabilito.

Ora, prosegue Conzatti, poiché mancano almeno otto anni al completamento del Tunnel del Brennero, in assenza di soluzioni alternative, non penalizzanti per i cittadini e le imprese, non condivido determinazioni che pongono in essere importanti limitazioni del traffico di transito e del traffico deviato, non reputo possano essere accolte iniziative che incidono negativamente sullo sviluppo sociale ed economico dell’Italia, ancorché determinate da soggetti sovranazionali con i quali l’Italia ha solidi rapporti di amicizia;

Da qui la richiesta di intervento da parte del Governo Italiano affinché si possa “raggiungere un Accordo che possa superare, amichevolmente, per quanto riguarda l’Italia, gli attuali limiti al transito di mezzi pesanti lungo l’asse del Brennero”.

 

*

Donatella Conzatti

Senatrice Forza Italia

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.