Intervista a Marina Mattarei

- ex Presidente Federazione Trentina della Cooperazione -

Dopo la manifestazione di ieri, 29 maggio, in cui rappresentanti italiani e austriaci hanno chiesto la riapertura del confine tra i due Stati, nella notte ignoti vandali hanno rubato la bandiera italiana e imbrattato la scritta “Italia”. Ferma la condanna del Presidente Paccher:”La nostra terra è un esempio di pacifica convivenza e di dialogo e il nostro essere a cavallo di due mondi è la nostra più grande ricchezza.

La manifestazione di ieri ha ribadito il bisogno di unità a nord e a sud delle Alpi ed era un invito al governo di Vienna a rivedere la sua posizione. Chiunque abbia fatto questo gesto, dimostra ignoranza e rafforza ancora di più la posizione di coloro che vorrebbero tenere chiuso il confine. Un gesto stupidamente miope che rischia di vanificare quello che era stato un momento di condivisione importante, danneggiando per primo proprio i sudtirolesi”.