La I Commissione legislativa del Consiglio provinciale – riunita oggi pomeriggio dalla presidente Vanessa Masè – ha dato parere positivo alla delibera con cui la Giunta Fugatti darà attuazione a una norma del 2016 (l.p. 2, art. 2 comma 2) in favore delle persone disabili o svantaggiate.

Il provvedimento ha ottenuto anche il sì di Ugo Rossi (Patt), mentre gli altri commissari di minoranza (Paolo Ghezzi e Giorgio Tonini) si sono astenuti.

A illustrare la ratio della delibera è stato il vicepresidente della Provincia, Mario Tonina, che ha spiegato come si tratti di agevolare l’integrazione socio-lavorativa dei disabili, riservando alle aziende che li impiegano una quota (10%) di tutti gli acquisti di beni e servizi effettuati dalla Provincia Autonoma e dai suoi enti strumentali.

Le cooperative sociali e le altre realtà dedite alle persone svantaggiate potranno quindi accedere in via agevolata a un elenco di commesse pubbliche, che la delibera elenca: lavori nel verde, riparazioni, pulizia, portineria, trasporti, facchinaggio, ma anche ristorazione, realizzazione di filmati, digitalizzazione dati, editoria…