VIDEONEWS & sponsored

(in )

CONSIGLIO PROVINCIALE TRENTO * CONFERENZA CAPIGRUPPO: « APPROVATA LA PROPOSTA DI ASSESTAMENTO BILANCIO PREVENTIVO 2020-2022, 4 LE ASTENSIONI E VOTO CONTRARIO DI PAOLO GHEZZI »

Con 4 astensioni e il voto contrario di Paolo Ghezzi, la Conferenza dei capigruppo ha approvato questa mattina la proposta di assestamento del bilancio preventivo 2020-2022 del Consiglio provinciale, che ora passa all’Ufficio di Presidenza prima dell’esame e del voto in aula.

Il presidente Walter Kaswalder ha spiegato che il documento contabile serve ad adeguare gli stanziamenti di bilancio in base all’andamento finanziario dei primi mesi della gestione, tenendo conto dell’attività che si intende programmare per il resto del 2020. L’avanzo libero di bilancio ammonta a 2,498 milioni di euro: 398 mila euro verranno riutilizzati, mentre 2 milioni e 100 mila euro ridurranno l’importo che la Provincia garantisce al Consiglio per il suo funzionamento (si passa quindi da 11.190.000 euro a 9.090.000 euro). Gli oltre 2 milioni tornano dunque alla Provincia, con l’indicazione dell’Ufficio di Presidenza di destinarli – ha ricordato stamane il presidente Kaswalder – alle famiglie trentine più bisognose.

Gli stanziamenti aggiuntivi per la vita dell’assemblea legislativa vengono invece utilizzati principalmente per incrementare la dotazione informatica (150 mila euro). Anche rispondendo a specifica domanda di Paolo Ghezzi, il presidente ha chiarito che è stata messa in preventivo pure la possibile spesa per coprire gli effetti della nota sentenza Pruner, con una prima tranche di 95 mila euro sul 2020 (60 mila servono a coprire il trattamento economico del lavoratore da maggio 2019 a oggi).