Alex Marini esce dal Gruppo del Movimento 5 stelle e diventa primo consigliere del Gruppo misto. In allegato, il testo dell’interrogazione rivolta al presidente Kaswalder.

Alex Marini non è più componente del Gruppo Movimento 5 Stelle in Consiglio provinciale e diventa quindi il primo rappresentante del Gruppo Misto. Dopo aver ufficialmente depositato la comunicazione della sua fuoriuscita dal M5s in Consiglio, Marini è ora in attesa del riscontro formale alla sua decisione da parte del presidente dell’assemblea legislativa Kaswalder. Motivo della decisione: l’esigenza, argomentata con un’apposita interrogazione rivolta non alla Giunta ma allo stesso presidente Kaswalder (testo allegato), di poter partecipare in prima persona, come consigliere di minoranza, alla conferenza dei capigruppo per contribuire in tal modo alla programmazione delle attività consiliari. E questo perché alle riunioni dei capigruppo continua a partecipare, come presidente del M5s in Consiglio provinciale, Filippo Degasperi, anche se espulso dallo stesso Movimento dopo che alcune sue scelte erano state ritenute politicamente incompatibili ed in aperto contrasto con quelle dei “grillini” del Trentino.

Di qui la paradossale decisione di Marini di uscire lui dal Gruppo consiliare del M5s pur di poter concorrere, in qualità di unico rappresentante e quindi capo del Gruppo Misto, alla programmazione delle attività dell’assemblea legislativa nell’ambito della conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari.

 

IDAP_1341313