VIDEONEWS & sponsored

(in )

CONSIGLIO PROVINCIALE PAT * SANDRO CHISTÈ HA RICEVUTO DAL PRESIDENTE DORIGATTI LA BANDIERA DELLA PACE CHE LO ACCOMPAGNERÀ IN UN VIAGGIO A PIEDI LUNGO TUTTA LA PENISOLA (FOTO)

Sandro Chistè, messaggero di pace dal Brennero a Palermo. Attraverserà a piedi l’Italia da Palermo al Brennero, portando la bandiera della Pace come messaggio di solidarietà. E’ questa l’impresa che Sandro Chistè, 62 anni di Pergolese, avvierà il 30 aprile prossimo (prima tappa Brennero-Colle Isarco) e concluderà con l’ultima tappa Termini Imerse-Palermo il 30 giugno.

Un percorso di 61 tappe che Chistè, operaio agricolo in pensione, accompagnato oggi dalla figlia Maria Chiara e dalla consigliera Pd Violetta Plotegher, ha illustrato al Presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti che gli ha consegnato la bandiera della Pace che lo accompagnerà in questo lungo viaggio lungo lo stivale.

Un’iniziativa nata da un’idea dello stesso Chistè, raccolta e fatta propria con entusiasmo dal Forum, organismo incardinato presso il Consiglio provinciale.

“Parlare di Pace è particolarmente importante in questo “pezzo di secolo” caratterizzato da un preoccupante calo della democrazia e da una difficile crisi esistenziale, culturale e morale” ha detto Dorigatti che per questo ha definito “prezioso e simbolico” il viaggio di Chistè attraverso l’Italia a testimoniare la Pace, “della quale abbiamo oggi molto bisogno in un modo profondamente lacerato dalle guerre”.

La consigliera Violetta Plotegher ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa, che cadendo proprio nel centenario dallo scoppio del primo conflitto mondiale, assume una valenza simbolica molto forte.

Accanto alla bandiera della Pace, Plotegher ha richiamato la simbologia della fatica: il camminare quotidiano, chilometro dopo chilometro, per raggiungere un obiettivo ci dice anche che la pace è un percorso da costruire giorno dopo giorno, non senza sforzi e impegno costante.

Chistè, non nuovo a questo tipo di imprese, racconta che nel 2013 partì con la figlia a piedi per Roma, per un viaggio che lo segnò profondamente, sopratutto per la grande umanità che incontrò lungo il cammino.

Un viaggio che gettò le basi dell’impresa che si appresta a compiere oggi.”Mi resi conto allora che camminando si potevano stringere le mani di tante persone e diventare portatori e testimoni di un messaggio”.

Quale messaggio migliore di quello della Pace, dunque? “Io ci metto il cuore e le gambe, chiedo a voi politici di mettere gli strumenti per fare leggi giuste perché senza giustizia non c’è pace”, ha aggiunto. Un quaderno a righe raccoglierà i messaggi delle persone incontrate lungo la strada. Il primo pensiero, oggi, lo ha scritto il Presidente Bruno Dorigatti:

“Un grazie da tutti a Chistè, “messaggero di Pace”. Oggi abbiamo bisogno di testimonianze di pace, perché viviamo in un mondo nel quale i conflitti aumentano. Il compito della politica e delle istituzioni è quello di lavorare per la pace e per la libertà di tutti i popoli del mondo”.

Tutte le tappe del viaggio si potranno seguire sulla pagina Facebook “In cammino per la pace dal Brennero a Palermo”, curata dal Forum per la Pace e i diritti umani.

Durante la marcia, sarà possibile contattare Chistè al numero 3392192108 o tramite mail: [email protected]

Numerosi comuni interessati dal viaggio stanno via via aderendo all’iniziativa.