VIDEONEWS & sponsored

(in )

CONSIGLIO PROVINCIALE PAT * NUOVA LEGGE SULLA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA: ESAME FINALE IN AULA LA PROSSIMA SETTIMANA

Esame finale in aula la prossima settimana per la nuova legge sulla semplificazione amministrativa. ​​​Sessione di marzo per il Consiglio provinciale, convocato in aula dal presidente per tre giornate, da martedì 6 a giovedì 8 marzo, per esaminare in particolare quattro disegni di legge, due interrogazioni scritte ancora “inevase” dalla Giunta e 15 proposte di mozione.

Subito dopo il question time che come sempre aprirà i lavori, sono previste la presa d’atto delle dimissioni dei consiglieri Cia, Kaswalder e Zanon dalla Quarta Commissione e loro conseguente sostituzione, due designazioni su proposta delle minoranze – la prima di un componente del collegio dei revisore dei conti della Fondazione Museo storico del Trentino (per sostituire un membro dimissionario), la seconda di un componente del collegio sindacale di Cassa del Trentino spa –, la ratifica della delibera con cui la Giunta intende impugnare davanti alla Corte costituzionale un articolo della legge di bilancio dello Stato per il 2018, e infine il nuovo regolamento di contabilità dell’assemblea legislativa.

Si passerà poi ai quattro disegni di legge che il Consiglio si è impegnato a discutere: il ddl 193 per modificare la normativa provinciale sul volontariato e introdurre una banca dati e una piattaforma informatica, proposto da un esponente del Patt e già approvato dalla Quarta Commissione; il ddl 188 contro gli stati di tossicodipendenza proposto da un’esponente del Gruppo misto e che la Quarta Commissione aveva trasmesso direttamente all’aula; il ddl 221 proposto da un altro consigliere del misto in materia di lavori pubblici per evitare il conflitto di interesse nel conferimento di incarichi (progettazione, direzione lavori e collaudo), respinto in Commissione; e infine il testo unificato dei ddl 73 proposto da un consigliere dell’Upt e 226 della Giunta per la semplificazione dell’attività amministrativa intervenendo anche sulle normative riguardanti la valutazione d’impatto ambientale e il governo del territorio, già approvata dalla Prima Commissione.

 

Link: