News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

CONSIGLIO PROVINCIALE PAT * III COMMISSIONE: POSSIBILITÀ DI UCCIDERE LUPI E ORSI, GIOVEDÌ E VENERDÌ LE AUDIZIONI SUL DISEGNO DI LEGGE DELLA GIUNTA

Scritto da
17.51 - lunedì 11 giugno 2018

Convocate dalla Terza Commissione per raccogliere pareri in vista dell’esame urgente in aula. Possibilità di uccidere lupi e orsi: giovedì e venerdì le audizioni sul disegno di legge della Giunta.

​​​​Si svolgeranno giovedì pomeriggio e venerdì mattina le consultazioni convocate a palazzo Trentini dalla Terza Commissione del Consiglio provinciale, competente in materia di ambiente, per raccogliere le osservazioni e i pareri di tutte le associazioni, i soggetti e gli enti pubblici e privati a vario titolo interessati al disegno di legge 230 proposto dalla Giunta sulla gestione di orsi e lupi. Per questo testo, che prevede anche la possibilità dell’abbattimento di questi due predatori, la settimana scorsa l’aula consiliare aveva votato a favore dell’esame con procedura d’urgenza nella prima sessione utile dell’assemblea legislativa in programma il 3, 4 e 5 luglio. Si rende quindi necessario ora il tempestivo passaggio preliminare del provvedimento dalla Terza Commissione.

Nella relazione illustrativa del ddl firmato dall’assessore Dallapiccola, il presidente dell’esecutivo Ugo Rossi evidenzia come oggi, l’elevato grado di presenza antropica dovuta anche alla frequentazione turistica del territorio della nostra provincia, territorio popolato ormai stabilmente da orsi bruni e lupi, sia all’origine di crescenti problemi di convivenza e relazione tra questi due grandi carnivori e l’uomo, ma anche con gli animali domestici e di allevamento.

Per questo il provvedimento proposto dall’esecutivo affida alla Provincia prerogative e competenze di gestione diretta delle situazioni di maggiore criticità connesse alla gestione di orsi e lupi, gestione finalizzata a disciplinare l’applicazione della possibilità di abbattimento prevista dall’articolo 16 della Direttiva Habitat 92/43/CEE riguardante queste due specie.

​Il testo è formato da un solo articolo che prevede la possibilità per la Provincia di adottare misure di prevenzione e di intervento connesse alla gestione dell’orso e del lupo in Trentino, compresa la scelta estrema di uccidere questi animali, non senza però aver prima acquisito il parere dell’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale).

Gli obiettivi sono la conservazione del sistema alpicolturale del territorio montano provinciale, la protezione della fauna e della flora selvatiche, la conservazione degli habitat naturali, la prevenzione di danni gravi alle colture, all’allevamento, ai boschi, al patrimonio ittico, alle acque e ad altre forme di proprietà, l’esigenza di garantire l’interesse della sanità e della sicurezza pubblica o altre ragioni imperative di rilevante interesse pubblico e di natura sociale o economica, tali da comportare conseguenze positive di primaria importanza per l’ambiente.

 

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2018/06/DIR-CEE-43-1992.pdf”]

 

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.