VIDEONEWS & sponsored

(in )

CONSIGLIO PAT * LAVORI POMERIGGIO: « APPROVATA L’ULTIMA RISOLUZIONE SULLA PANDEMIA, NELLA FORMA EMENDATA CON LA GIUNTA (PREMESSA RESPINTA E APPROVAZIONE DI PARTE DISPOSITIVO, UN VOTO CONTRARIO).

Nella ripresa pomeridiana, il Consiglio ha approvato l’ultima delle risoluzioni sul tema della pandemia discusse al mattino, nella forma emendata con la Giunta (premessa respinta e approvazione di parte dispositivo, con 1 voto contrario).

Sono intervenuti di nuovo in dichiarazione di voto il consigliere Ugo Rossi (Patt), che ha ribadito che, pur nell’evoluzione imponderabile del contagio, una prevedibilità è comunque possibile, sulla base dei 21 indicatori contenuti nel piano nazionale Covid; il consigliere Luca Zeni (PD) che, pur ammettendo la tendenza centralista, comprensibile in una situazione di alto rischio come questa, ha notato che a monte qualcosa in più si potrebbe fare per migliorare il sistema organizzativo di strategia e di politica sanitaria, aumentando ad esempio i tamponi, rafforzando le cure domiciliari e potenziando la centrale Covid; il consigliere Pietro Degodenz (UpT) che ha espresso apprezzamento per questa risoluzione che chiede di dare risposte immediate e trovare soluzioni in un clima di massima collaborazione politica.

Dobbiamo insistere presso il governo per la deroga sulla scuola in presenza, ha aggiunto, garantendo test periodici per una maggiore tranquillità di docenti e studenti; il consigliere Claudio Cia (Agire) ha dichiarato di condividere il punto di vista di Ruscitti, ovvero che i tamponi a pioggia sono poco utili, vista la costante, progressiva diffusione dell’infezione, in gran parte in forma asintomatica: continuare a insistere sui tamponi significa distogliere energie che si potrebbero dedicare ad altro e fare tamponi in assenza di sintomi appare a suo parere del tutto vano.

Il Consiglio provinciale ha quindi esaminato ed approvato 5 documenti di mozione di cui proponiamo in allegato una sintesi.