News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

CONSIGLIO PAT * ASSESSORE SEGNANA RISPONDE A DE GODENZ: « OSPEDALE CAVALESE, SONO OTTO I MEDICI ISCRITTI ALL’ULTIMO CONCORSO PER ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO »

Scritto da
11.48 - mercoledì 18 maggio 2022

Rispondendo all’interrogazione 3.670 di Pietro De Godenz (UpT) sul problema della carenza dei medici e dei disservizi nel settore della diagnostica radiologica all’ospedale di Cavalese, l’assessora alla salute Stefania Segnana ricorda che l’Apss nell’ultimo triennio ha indetto a più riprese concorsi e selezioni per il reclutamento di personale. Tutti gli specialisti interessati o comunque disponibili a lavorare a Cavalese sono stati assunti, ma purtroppo – ricorda Segnana – il problema della scarsità di medici riguarda tutto il Paese.

In ogni caso l’assessora segnala che 8 sono i medici che risultano iscritti all’ultimo concorso indetto nel gennaio scorso per assunzioni a tempo indeterminato sull’intera rete provinciale, e che le prove verranno svolte nel corso di questo mese di maggio.

Alle altre domande poste da De Godenz nell’interrogazione in merito alla ristrutturazione del pronto soccorso di Cavalese, Segnana informa che i progetti sono stati consegnati il 20 aprile scorso e che l’organizzazione dei lavori è prevista in due fasi. La prima fase riguarderà la sistemazione degli spazi al primo piano per accogliere gli ambulatori che oggi sono ospitati in aree limitrofe. Questi lavori termineranno in settembre senza interferire in alcun modo – assicura l’assessora – sulle attività del pronto soccorso.

La seconda fase dei lavori di ristrutturazione partirà appena terminata la prima fase con la ricollocazione delle attività ambulatoriali al primo piano. Si avvierà allora la ristrutturazione dell’area attigua al pronto soccorso. Anche in questo caso – garantisce l’assessora – l’organizzazione l’organizzazione delle attività di cantiere non comprometterà le attività del Pronto Soccorso. Segnana conclude preannunciando che i lavori per la realizzazione di questi nuovi spazi per l’osservazione breve intensiva (obi) negli spazi attigui al pronto soccorso, termineranno nel febbraio del 2023.​

 

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.