VIDEONEWS & sponsored

(in )

CONSIGLIO AUTONOMIE LOCALI * SEDUTA MERCOLEDÌ 21 APRILE: « ELEZIONE SINDACO E CONSIGLI COMUNALI RINVIO DEL TURNO ELETTORALE – PRIMAVERA 2021, PARERE POSITIVO »

Rinvio del turno elettorale, primavera 2021. Parere positivo.

Il Consiglio delle autonomie locali ha dato parere favorevole allo schema di Disegno di Legge regionale urgente recante ‘Norme urgenti di rinvio del turno elettorale primaverile 2021 per l’elezione del Sindaco e dei consigli comunali.

Il presidente del Cal, Paride Gianmoena, ha introdotto l’articolato in cui si evidenzia come, visto l’evolversi della situazione epidemiologica e considerata la necessità di garantire lo svolgimento delle consultazioni elettorali in condizioni di sicurezza per i cittadini, non è possibile convocare i comizi elettorali per l’elezione del Sindaco e del Consiglio comunale in 3 Comuni della Provincia di Trento (Bondone, Brentonico e Tearragnolo) e in 3 Comuni della Provincia di Bolzano (Glorenza, Merano e Nalles) nel rispetto dei termini. Il Disegno di Legge, pertanto, prevede il rinvio del turno elettorale primaverile e il suo accorpamento a quello autunnale che viene anticipato.

Il Disegno di Legge

L’articolo 1, comma 1, stabilisce che il turno elettorale della primavera 2021 (extra turno generale) per l’elezione del Sindaco e dei Consigli dei Comuni, che devono essere rinnovati per motivi diversi dalla scadenza del mandato, si svolga in una domenica compresa tra il 1° settembre e il 15 novembre 2021.

Si deroga dalla disciplina ordinaria secondo la quale il turno elettorale primaverile avrebbe dovuto svolgersi in una domenica compresa tra il 1° maggio e il 15 giugno.

Il comma 2 chiarisce che il turno elettorale si configura come unico turno elettorale per l’anno 2021. Si svolgono tra il 1° settembre e il 15 novembre anche le elezioni nei Comuni i cui organi devono essere rinnovati, se le condizioni che rendono necessarie le elezioni si verificano prima dell’indizione del turno stesso. Qualora le condizioni si verifichino successivamente, l’elezione ha luogo nel primo turno elettorale dell’anno 2022.
Il comma 3 introduce una deroga al termine di validità di 180 giorni per le sottoscrizioni delle dichiarazioni di presentazione delle liste dei candidati alla carica di consigliere comunale (e relative autenticazioni) successive al 1° gennaio 2021.

Il comma 4 stabilisce che conservano validità anche le sottoscrizioni (e relative autenticazioni) delle dichiarazioni di accettazione di candidatura successive al 1° gennaio 2021.
Il comma 5 anticipa di una settimana i termini per la presentazione delle liste e degli allegati, nonché di pubblicazione dei contrassegni tradizionali qualora la data delle elezioni fosse stabilita nella giornata di domenica 19 settembre 2021.

Il comma 6 prevede la riduzione a un terzo del numero minimo di sottoscrizioni ai fini della formazione delle candidature.
Il comma 8 prevede un aumento del 30 per cento dei compensi spettanti ai componenti degli uffici elettorali; il comma 9, infine, richiama l’applicazione delle modalità operative, precauzionali e di sicurezza stabilite dallo Stato in relazione alle elezioni comunali per la raccolta del voto nelle sezioni ospedaliere che ospitano reparti COVID e per l’esercizio domiciliare del voto per gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per COVID-19
E’ un Disegno di Legge che necessita di avviare tempestivamente l’iter legislativo, che dovrà concludersi nel mese di maggio. L’esame presso la competente Commissione legislativa è previsto il 22 aprile e, successivamente, sarà trasmesso al Consiglio per la definitiva approvazione.