VIDEONEWS & sponsored

(in )

CONSIGLIERI COMUNALI LEGA TRENTO * NUOVO DPCM: « CI TROVIAMO DI FRONTE AD UN GOVERNO NEMICO DI BARISTI E RISTORATORI, LA MISURA COLPIRÀ MOLTI LOCALI DEL NOSTRO CAPOLUOGO »

Ancora una volta ci troviamo di fronte a un Governo nemico di baristi e ristoratori. La notizia di un decreto ponte dal 7 al 15 gennaio con il quale si prevede la chiusura di bar e ristoranti nei giorni festivi e l’introduzione di una zona gialla rafforzata nei giorni feriali non ci può lasciare che perplessi di fronte a una situazione che nei fatti è contraddittoria e che va contro specifiche categorie economiche che chiedono solo di poter lavorare con un pò più di serenità. La misura colpirà molti locali del nostro capoluogo.

Non possiamo infatti non constatare come il governo in questi mesi abbia in varie occasioni cambiato opinione circa l’apertura o la chiusura di bar e ristoranti – l’ultimo caso è avvenuto proprio nel mese di dicembre con disposizioni che hanno lasciato i ristoratori sconcertati – e spiace constatare in questo contesto che ci siano state persino critiche da parte di alcuni nei confronti della decisione presa dal Presidente Fugatti lo scorso ottobre di continuare a tener aperti i ristoranti la sera. Una decisione che è rimasta in vigore per una settimana, ma che ha permesso al settore almeno di potersi organizzare in vista delle misure che erano state imposte dal Governo quasi improvvisamente.

Questo quanto dichiarato in una nota dai Consiglieri comunali della Lega Salvini Trentino di Trento Bruna Giuliani, Vittorio Bridi, Daniele Demattè, Alessandro Saltori e Giuseppe Filippin.