VIDEONEWS & sponsored

(in )

CONFCOMMERCIO TRENTO * LAVORO: « I COMUNI TRENTINI DISPONIBILI A VALUTARE INTERVENTI A FAVORE DELLE IMPRESE, SONO UN PATRIMONIO DELLA COLLETTIVITÀ »

I Comuni trentini disponibili a valutare interventi a favore delle imprese.

Il Consiglio delle Autonomie Locali e l’Assessore provinciale alle Autonomie Locali Mattia Gottardi hanno raccolto l’appello di Confcommercio Trentino affinché i Comuni trentini intervengano con misure a sostegno delle imprese colpite dalle conseguenze del Coronavirus e dai provvedimenti che ne hanno limitato l’operatività. Oggi Marco Fontanari, vicepresidente di Confcommercio Trentino, Giovanni Profumo, direttore generale, e Mila Bertoldi, ufficio legislativo, hanno partecipato in video-collegamento alla Giunta del Consorzio delle Autonomia Locali guidato da Paride Gianmoena.

I Comuni trentini hanno ascoltato le istanze di Confcommercio in rappresentanza delle imprese trentine che, in conseguenza dei provvedimenti restrittivi nazionali e provinciali, stanno attraversando un periodo estremamente difficile. «Le imprese – ha detto il vicepresidente Marco Fontanari – sono patrimonio della collettività e la salute del tessuto economico locale è direttamente connessa alla salute complessiva di un territorio: negozi, bar, ristoranti, attività di servizio, alberghi, campeggi, agenzie viaggi sono il motore delle nostre comunità e contribuiscono in modo determinante allo sviluppo ed al benessere del Trentino. Anche per questo è importante che i Comuni, per quanto nelle loro competenze, vengano incontro alle esigenze delle imprese in questo momento buio».

«Per aumentare il livello di fiducia – ha detto il direttore Giovanni Profumo – che oggi presso le imprese è a livelli minimi, è necessario lavorare nella stessa direzione: in particolare, i Comuni possono sostenere la liquidità delle imprese con interventi agevolativi sulla fiscalità locale che diano ossigeno al tessuto economico».

I Sindaci trentini hanno espresso vicinanza e sensibilità al mondo del terziario, sottolineando che già alcune amministrazioni locali hanno adottato provvedimenti a favore delle imprese. Il Consiglio si è dichiarato disponibile a prendere in considerazione, valutare e promuovere altri interventi e misure a sostegno delle imprese.

Condivisione e vicinanza sono arrivate anche dall’assessore provinciale Mattia Gottardi che ha incontrato ieri i vertici di Confcommercio Trentino, rispondendo sollecitamente all’appello del presidente Giovanni Bort. L’assessore Gottardi ha comunicato che la Provincia è al lavoro per valutare la possibilità di attivare ristori locali a favore delle imprese che hanno subìto perdite in conseguenza di lockdown e restrizioni.