News immediate,
non mediate!

CONFCOMMERCIO TRENTO * ASSOCIAZIONE TRENTINO APPARTAMENTI: « MAURIZIO OSTI CONFERMATO PRESIDENTE, SERVONO AIUTI PER IL SETTORE DEGLI ALLOGGI TURISTICI »

Scritto da
16:44 - 4/02/2021

L’Associazione Trentino Appartamenti, aderente a Confcommercio Trentino, ha rinnovato il proprio consiglio direttivo, confermando alla guida il presidente Maurizio Osti, affiancato dalla vice presidente Cristina Donei.

«In questo periodo di emergenza pandemica – dichiara il presidente Maurizio Osti – appare quasi esigenza vitale l’associazionismo promosso e sostenuto da Trentino Appartamenti per condividere le problematiche date dalla situazione, per rappresentare alle istituzioni le esigenze del settore, per essere tempestivamente informati su ogni comunicazione istituzionale che riguarda la categoria, per non sentirsi soli nell’incertezza imprenditoriale ed economica in cui è precipitato il paese a causa di un evento di portata drammatica».

Trentino Appartamenti, insieme a Confcommercio, nel corso del 2020 ha partecipato ai tavoli di confronto per redigere delle linee guida con le indicazioni operative per gestire l’apertura e l’accoglienza degli ospiti affinché ogni struttura turistica possa organizzarsi in modo adeguato e possa offrire al territorio delle unità abitative certificate, che rispondano a tutti i requisiti. Tutto ciò per dare agli ospiti un senso di sicurezza e familiarità.

«Insieme, abbiamo iniziato un lungo percorso con le nostre strutture ricettive condividendo tutte le preoccupazioni che ci hanno accompagnato in questo periodo e nel contempo aiutando i nostri soci a districarsi dalle infinite norme spesso in contrasto tra loro, e individuare sempre nuove azioni per pervenire a soluzioni efficaci, promuovendo incontri online per aggiornare i soci su tutti i passi da intraprendere per la gestione delle nostre strutture ricettive».

«Il settore extra alberghiero è in continua crescita e di conseguenza anche la richiesta di appartamenti turistici. Il Trentino sta diventando sempre di più un territorio accogliente e attrattivo offrendo in tal senso servizi e opportunità che rispondono alle aspettative anche per le famiglie Purtroppo, nonostante la sostanziale parificazione degli alloggi turistici alle realtà imprenditoriali, nessun aiuto è stato erogato alla categoria in questi mesi anzi, a causa di una comunicazione istituzionale lacunosa e fuorviante, i proprietari delle strutture turistiche del nostro settore di riferimento, hanno versato alle casse dei Comuni gli acconti e saldi IMU 2020 (Imis per il Trentino). Preme evidenziare che nonostante le nostre proteste e proposte, questo settore è stato di nuovo escluso da qualsiasi forma di sostegno economico».

Già nell’ottobre scorso era stata presentata dall’associazione una richiesta di riduzione dell’Imis anche per gli appartamenti turistici, gestiti in forma non imprenditoriale. Per la loro dimensione, localizzazione, stagionalità e soprattutto giro d’affari, gli alloggi turistici operano in modo familiare e spesso come integrazione al reddito. Nonostante ciò le strutture sono regolarmente censite, assolvono all’obbligo della segnalazione degli alloggiati alla Polizia di Stato, segnalano i flussi turistici alle Regioni e all’ISTAT e che ormai nella quasi totalità dei casi ricevono pagamenti tracciabili sulle OTA (Online Travel Agencys) con una possibilità di evasione minima.

A breve è previsto un ennesimo incontro di Trentino Appartamenti con l’assessorato al turismo per ribadire l’importanza di prevedere anche per gli alloggi turistici, secondo le dovute gradualità, i medesimi aiuti di cui il settore ha bisogno quali:
• Cedolare secca al 10% per tutto il 2021 (chiediamo alla Provincia Autonoma di Trento di farsi promotrice di tale istanza di riduzione presso le autorità governative centrali)
• Riduzione del 50% delle imposte IMIS relative al 2020 e 2021 con rimborso del 50% dell’IMIS già versata per il 2020
• Rivisitazione a regime aliquote IMIS in modo da renderle più favorevoli rispetto ad altri immobili classificati come seconda casa, e con la medesima aliquota delle altre attività turistiche
• Riduzione TARI
• Sospensione pagamento rate mutuo che gravano su tutte le forme di attività ricettiva extralberghiera, imprenditoriali e non e sui cosiddetti affitti brevi
• Riduzione IMIS del 20%, per chi ha effettuato il saldo dal conto corrente, come previsto dal decreto Rilancio varato nel luglio 2020 e previsto all’articolo 118-ter (Riduzione di aliquote e tariffe degli enti territoriali in caso di pagamento mediante domiciliazione bancaria). Questa misura lascerebbe un margine di manovra fiscale agli Enti locali che possono decidere tramite delibera di ridurre le aliquote IMIS. Il provvedimento deve essere recepito a livello locale, prevedendo la partecipazione della Provincia per la copertura delle minori entrate per i Comuni, e può essere considerato di grande sollievo per le nostre strutture ricettive che sono a conduzione famigliare ed offrono anche ai nostri giovani una prospettiva di occupazione rimanendo sul territorio e mantenendo quella identità e passione, costata molti sacrifici.

«Un altro obiettivo – spiega Osti – dell’Associazione Trentino Appartamenti è impegnarsi per una maggiore sburocratizzazione, per evitare di smarrirsi in troppi adempimenti formali, fiscali e amministrativi che spesso non permettono agli operatori di muoversi con quel dinamismo che invece si riscontra in altre realtà meno complesse dal punto di vista burocratico. Allo scopo di scongiurare il mercato-ombra, che non è garanzia di qualità per il cliente che potrà trovare sicurezza e serietà solo in strutture certificate, è stato introdotto il Codice identificativo Provinciale (CIPAT). Non ultimo è l’interesse a mantenere vivo l’accesso alle offerte turistiche mediante il portale online di prenotazione Trentino Booking (www.trentinobooking.com) – promosso da Trentino Holidays (società di proprietà UNAT) – al cui sito i soci di Trentino Appartamenti possono aderire gratuitamente».

L’associazione Trentino Appartamenti, che vanta 30 anni di attività, riunisce i proprietari di alloggi (case e appartamenti) affittati a scopo turistico promuove e tutela gli interessi morali, economici e sociali degli iscritti, ne salvaguarda l’immagine, coordina e favorisce le relazioni tra i soci per i problemi di comune interesse. «Anche i molteplici servizi offerti da UNAT – Unione Albergatori e da Confcommercio Trentino, a cui aderisce la nostra associazione, sono un valido veicolo per favorire il supporto agli associati».

«I soci di Trentino Appartamenti, inoltre, hanno diritto di accedere gratuitamente al sito a loro dedicato raggiungibile sul sito internet www.trentinoappartamenti.it
I soci di Trentino Appartamenti possono inoltre usufruire di una vasta gamma di servizi e convenzioni, tra cui quelle culturali, con Mart e Muse, con i castelli del Trentino ecc. e infinite altre attive su www.unione.tn.it. L’obiettivo è quello di rendere i nostri soci protagonisti nel dare ascolto alle loro idee, soprattutto alle sollecitazioni che ci vengono sottoposte dalle nuove generazioni. L’intento è certamente anche quello di entrare attivamente nella filiera turistica, coinvolgendo la popolazione locale che deve essere attratta a rimanere sul territorio, affinché le future generazioni possano proseguire le varie attività creando in questo senso, un’identità, e una passione nel proseguire le orme familiari, spesso faticosamente intraprese».

Ai soci viene fornita una guida aggiornata di Trentino Appartamenti, strumento necessario ed indispensabile, sia per avviare che per gestire un alloggio turistico, Questa guida mette in evidenza le normative provinciali e tutti gli altri adempimenti, fiscali, giuridici ed amministrativi, che sono in continua evoluzione nel settore del turismo (unica guida completa esistente in provincia).

Chi vuole avere maggiori informazioni e aderire a Trentino Appartamenti per usufruire di tutti i vantaggi offerti può inviare una email a trentinoappartamenti@unione.tn.it oppure chiamare il numero di telefono 0461/880111.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.