VIDEONEWS & sponsored

(in )

CONFCOMMERCIO TRENTINO * TRASMISSIONE TELEMATICA CORRISPETTIVI: « NIENTE SANZIONI PER GLI OPERATORI, L’AGENZIA DELLE ENTRATE HA FORNITO I CHIARIMENTI DA NOI CHIESTI »

Trasmissione telematica dei corrispettivi, niente sanzioni per gli operatori: l’Agenzia delle Entrate ha fornito i chiarimenti chiesti da Confcommercio
Chi non ha ancora potuto dotarsi del registratore telematico potrà continuare ad utilizzare, per i prossimi sei mesi, il registratore di cassa inviando i dati all’Agenzia entro il mese successivo

I commercianti al dettaglio che non hanno ancora potuto dotarsi del registratore telematico per trasmettere i corrispettivi, potranno continuare ad utilizzare, per i prossimi sei mesi, il vecchio registratore di cassa senza incorrere in sanzioni, inviando i dati all’Agenzia delle Entrate entro il mese successivo. È il chiarimento fornito dall’Amministrazione finanziaria con una circolare interpretativa dopo la richiesta di Confcommercio.

«Una circolare – sottolinea Confcommercio – attesa e resa necessaria dalle notevoli difficolta che stanno incontrando moltissime imprese, sia nell’installazione dei nuovi registratori telematici sia nell’adeguare gli attuali misuratori fiscali per adempiere al nuovo obbligo in vigore dal 1° luglio per i soggetti che hanno un volume di affari superiore a 400.000 euro. Un altro successo di Confcommercio a favore delle imprese».
«In Trentino – spiega il vicepresidente di Confcommercio Trentino Massimo Piffer, nonché presidente dell’Associazione commercianti al dettaglio del Trentino – moltissime aziende sono in difficoltà per via dei collegamenti internet difficoltosi, soprattutto nelle località periferiche montane. Per questo l’interpretazione dell’Agenzia delle Entrate risulta particolarmente adeguata e opportuna».