VIDEONEWS & sponsored

(in )

CONFCOMMERCIO TRENTINO * FINANZIARIA PROVINCIALE: PIFFER, « ATTIVITÀ ECONOMICHE ESSENZIALI PER LA VIVIBILITÀ DELLE VALLI DEL TRENTINO »

È un giudizio positivo quello che Confcommercio Trentino, per bocca del suo vicepresidente vicario Massimo Piffer, esprime sull’impianto della manovra finanziaria provinciale presentato stamattina dalla Giunta alle categorie economiche. Bene investire sul territorio, promuovendo e riqualificando i centri storici ponendo attenzione alle imprese perché garantiscono presidio e vivibilità anche alle località più periferiche.

«Nelle linee generali – dichiara Piffer – l’impianto della manovra provinciale presentatoci dal presidente Fugatti è sicuramente positivo. Vi riscontriamo attenzione al territorio e alle piccole e medie imprese, riconoscendo la particolarità orografica del Trentino. Le attività economiche dei centri delle nostre valli assicurano vivibilità e attrattiva: sono un presidio anche sociale che va sostenuto e incentivato. Per quanto riguarda le attività commerciali, inoltre, hanno anche la funzione di ricongiungere con il territorio tutta la filiera agroalimentare e fare quindi da primi sostenitori dei prodotti tipici locali».

«Riteniamo sia positivo anche il sostegno alla Camera di commercio, sempre più considerata (pur nella specificità e nell’autonomia di ciascuna associazione di categoria) la “casa comune” delle imprese, affinché sviluppi maggiormente anche il suo ruolo di raccolta e interpretazione di dati legati al comparto economico. È importante poter investire ancora sulla semplificazione e sull’alleggerimento delle ancora troppe incombenze superflue che gravano sulle spalle delle imprese. Così come è necessario porre attenzione al problema del credito: l’accesso al credito, infatti, per le imprese è ancora un problema da risolvere».

 

(Nella foto il presidente Massimo Piffer con i funzionari di Confcommercio Trentino Alberto Pontalti e Ferruccio Veneri)